Cosa visitare in Thailandia: Le migliori 30 cose da fare e vedere

0

Cosa vedere in Thailandia: le migliori cose da fare e posti da visitare

Siete alla ricerca dei migliori posti da visitare in Thailandia?

Allora siete nel posto giusto!

Non importa se preferiate visitare le città come Bangkok, Chiang Mai o Chiang Rai, i siti storici (Ayutthaya e Sukhotai) o rilassarvi in spiaggia (Phuket, Koh Lanta, le isole di Koh Samui e altro!), Troverete tutte le destinazioni perfette per le vostre vacanze in questo articolo.

Per aiutarvi a pianificare il vostro viaggio inThailandia, ho preparato per voi questa guida sulle 25 cose vedere in Thailandia, con tutti i luoghi di interesse e le attrazioni da visitare.

E per rendevi la vita ancora più facile, ho anche preparato per voi alcuni itinerari dettagliati sulla Thailandia che vanno da 1 settimana fino ad 1 mese. Li troverete alla fine di questo articolo.

Vedrete, pianificare il vostro viaggio in Thailandia sarà semplicissimo!

Quindi, cosa vedere in Thailandia?

Visitare la Thailandia: I più importanti luoghi di interesse

1. Bangkok

Iniziamo questa guida di viaggio sulla Thailandia con Bangkok, la capitale.

Quando arriverete a Bangkok, verrete immediatamente travolti dai rumori, dagli odori, dagli ingorghi e dalla folla. In altre parole, vi ritroverete totalmente immersi nell’atmosfera di questa città incredibilmente dinamica!

Se durante il vostro viaggio in Thailandia avete intenzione di visitare la parte centrale o la parte settentrionale, ci sono buone probabilità che atterrerete o partirete da Bangkok. Cogliete l’occasione per trascorrere qui 2 o 3 giorni, mentre vi riprendete dal jet lag e vi abituate all’atmosfera Asiatica.

Anche se le opinioni sulla più grande città tailandese sono piuttosto contrastanti, rimane pur sempre un luogo da non perdere durante un viaggio in Thailandia.

Ecco cosa vedere a Bangkok:

  • Il Grande Palazzo Reale (o Palazzo Reale): un sito emblematico, una delle attrazioni di Bangkok più visitate. All’interno, sarà possibile ammirare il tempio del Buddha di Smeraldo, un museo e una serie di padiglioni davvero scenografici.
  • Wat Arun: questo tempio Buddista si trova lungo il fiume, dall’altra parte del Palazzo Reale. Comprende un Prang centrale (una torre) alto 82 metri, interamente ricoperto da piccoli pezzi di porcellana colorata e statue.
  • Wat Pho è il terzo tempio più famoso di Bangkok. Qui potrete vedere la famosa statua del Buddha sdraiato lunga 45 metri.
  • Khao San Road: precedentemente nota come zona per backpacker, Khao San Road è adesso visitata da tutte le categorie di turisti. Davvero vivace, ci sono negozi, bar, ristoranti e pensioni dove dormire a Bangkok davvero economiche.
  • Il Monte d’Oro: costruito su una collina, il tempio offre una vista panoramica su tutta la città.
  • La Chinatown: il vivace e affollato quartiere della Chinatown, con molti stand e negozi. Qui, non dovreste perdervi il Wat Traimit, un tempio che ospita la più grande statua d’oro del mondo (5.5 tonnellate!).
  • Il mercato del fine settimana di Chatuchak: con i suoi 15.000 stand, questo mercato è il più grande non solo di tutta la Thailandia ma persino di tutta l’Asia. E come suggerisce il nome, è aperto solamente durante il fine settimana. Diviso in più parti, troverete assolutamente di tutto: vestiti, souvenir, scarpe, cibo, gioielli…
  • Il distretto del Siam nel quale troverete molti centri commerciali tra cui l’MBK Center o il Siam Paragon. Questa è la zona più famosa per fare shopping a Bangkok.

Se desiderate maggiori informazioni su cosa fare a Bangkok, dovreste leggere il mio articolo dettagliato: Le 20 cose da vedere a Bangkok.

Gli Aneddoti di Voyage Tips
Mentre siete a Bangkok, non dimenticate di alzare lo sguardo ogni tanto così da non perdervi le installazioni elettriche. Un vero capolavoro dal punto di vista artistico! 😆
Grande Palazzo Reale di Bangkok
Il Grande Palazzo Reale di Bangkok

2. Kanchanaburi e il Ponte sul Fiume Kwai

Kanchanaburi si trova 130 km a nord-ovest di Bangkok.

Anche se non avete mai sentito questo nome, avrete probabilmente sentito parlare del Ponte sul Fiume Kwai, uno dei siti turistici e storici più importanti della Thailandia. È il simbolo del tragico passato della città durante la seconda guerra mondiale.

A Kanchanaburi, l’esercito giapponese tenne in schiavitù migliaia di prigionieri di guerra per fargli costruire oltre 400 km di linea ferroviaria tra la Thailandia e il Myanmar. Tra malattie, brutalità e malnutrizione, morirono oltre 16 000 persone durante la sua costruzione.

Dei 688 ponti costruiti dall’esercito giapponese, questo era l’unico ponte d’acciaio costruito in Thailandia.

Se siete interessati alla storia, dovreste davvero visitare Kanchanaburi e i suoi luoghi di interesse principali:

  • Il museo ferroviario, dedicato alla storia della “ferrovia della morte” e le difficili condizioni di vita dei prigionieri
  • Il Cimitero Militare degli Alleati, nel quale si trovano le tombe di quasi 7,000 soldati
  • Il Museo della Guerra di Jeath, dove è possibile vedere lettere e oggetti personali dei prigionieri
  • Il Museo della II Guerra Mondiale e la sua vista sul famoso ponte
  • E ovviamente, non dimenticate di attraversare il ponte in questione!

Oltre al Ponte sul Fiume Kwai, c’è un altro luogo (più allegro) da visitare nei dintorni di Kanchanaburi: il Parco Nazionale di Erawan.

La cascata di Erawan, una cascata a 7 livelli, è l’attrazione principale di questo parco. Qui, potrete fare un tuffo, camminare su un sentiero botanico lungo il fiume e vedere alcune grotte.

Voyage Tips - Consigli

Mentre nuotate, fate attenzione ai vostri oggetti. Nel parco infatti ci sono molte scimmie che non esiteranno ad aprire le vostre valige per prendere qualcosa da mangiare o rubare i vostri occhiali da sole!

Kanchanaburi Cascata Erawan
Le Cascata Erawan, nei dintorni di Kanchanaburi

3. Ayutthaya

La storica città di Ayutthaya si trova a circa 75 km a nord di Bangkok.

Antica capitale del Regno del Siam e per lungo tempo un importante centro economico e commerciale, questo sito patrimonio mondiale dell’UNESCO è senza ombra di dubbio uno dei migliori posti da visitare in Thailandia!

Dato che Ayutthaya è facilmente raggiungibile da Bangkok in autobus (1h30), treno (2 h) o auto (45 min), è la destinazione perfetta per una gita di un giorno.

Nel Parco storico di Ayutthaya, potrete scoprire dozzine di templi in rovina sparsi in quindici siti. È molto grande, quindi ci vorrà circa un’intera giornata per visitare i 6 templi principali.

Per visitarli, dovreste acquistare il pass dal prezzo di 220 Bahts, il più conveniente. Ad ogni modo, se non siete interessati a visitarli tutti, potrete anche acquistare separatamente i singoli biglietti.

Ecco i 6 templi inclusi all’interno del pass:

  • Il Wat Mahathat: uno dei più famosi, forse avete già visto l’immagine della statua della testa del Buddha racchiusa tra le radici di un albero.
  • Il Wat Ratchaburana e il suo Prang (una torre) molto ben preservato
  • Il Wat Phra Si Sanphet, a mio avviso uno dei più belli di Ayutthaya
  • Il Wat Phra Ram
  • Il Wat Maheyong
  • Il Wat Chai Watthanaram, da vedere al tramonto

Se desiderate visitare Ayutthaya, potrete noleggiare delle biciclette (per 50 baht al giorno), una moto o fare un tour in tuk-tuk. Se venite in auto, vi basterà parcheggiare l’auto nei parcheggi situati all’ingresso di ogni tempio.

Dato che alcuni templi sono molto distanti tra loro, non vi consiglio di camminare per raggiungere i siti.

Dato che ad Ayutthaya si incrociano diversi fiumi, è possibile andare alla scoperta di alcuni di questi templi in barca. Il momento migliore per farlo è sicuramente al tramonto!

Troverete tutte le informazioni necessarie per visitare Ayutthaya nel mio articolo: Cosa vedere ad Ayutthaya?

Ayutthaya
Ayutthaya

4. Lopburi

Se vi state chiedendo cosa visitare in Thailandia nei dintorni di Ayutthaya, potrete fare un salto a Lopburi, ad un’ora di auto.

Lopburi, una delle città più antiche del paese, ospita alcuni templi in rovina. Tuttavia, non sono l’attrazione principale lì!

La maggior parte dei visitatori si reca qui per vedere le numerose scimmie che hanno colonizzato l’area. Se ne trovano letteralmente centinaia tra le rovine.

Il sito più famoso, sia per le scimmie che per la sua architettura, è Prang Sam Yot

Voyage Tips - Consigli

Mettete al sicuro il vostro cibo nella borsa e fate attenzione al vostro cappello e agli occhiali da sole.

Tenete sempre a mente che le scimmie sono degli animali selvatici! Basta poco per ritrovarsi con un morso o con un graffio, quindi buona fortuna se vi beccate qualche tipo di infezione.

Dopo aver visto i pannelli esplicativi con le foto che mostrano gli effetti dovuti ad un morso infetto, posso assicurarvi che starete davvero attenti. 😅

Lopburi, la città delle scimmie
Lopburi, la città delle scimmie

5. Sukhothai

Se desiderate visitare dei templi durante le vostre vacanze in Thailandia, potreste anche visitare Sukhothai.

Il Parco storico di Sukhothai si trova nel nord della Thailandia, a 400 km da Bangkok e 280 km da Chiang Mai.

Come Ayutthaya, Sukhothai fu un’antica capitale del regno del Siam ed è Sito Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

Sul sito sono presenti diversi templi in rovina distribuiti su 3 aree:

  • L’Area Centrale (ingresso al prezzo di 100 Baht): è la più interessante, qui troverete i templi più grandi e meglio preservati. A piedi, prendetevi circa 2 ore per visitare i templi. Potrete anche noleggiare una bicicletta, ma ad essere onesti, non è molto conveniente per distanze così brevi.
  • La Zona Nord (ingresso al prezzo di 100 Baht) comprende principalmente 2 templi, il più famoso dei quali è quello con un Buddha seduto alto 15 metri. Per arrivarci dalla zona centrale, avrete bisogno di una bici o di un’auto.
  • La Zona Ovest (ingresso al prezzo di 100 Baht): Dato che le rovine sono piuttosto distanti tra loro, è meglio visitarlo in auto. Ma, onestamente, a parte il Wat Saphan Hin e la sua statua del Buddha situata sulla cima della collina, non c’è granché da vedere.

Ci vorranno circa 4 ore per visitare le 3 aree in auto e una giornata intera in bici. È davvero da non perdere durante un viaggio in Thailandia!

Potrete trovare informazioni dettagliate su cosa vedere a Sukhotai nel mio articolo: Come visitare il Parco storico di Sukhothai?

Sukhothai
Sukhothai

6. Chiang Mai

Desiderate andare alla scoperta del nord della Thailandia? Allora dovreste visitare Chiang Mai.

Dato che la città dispone di un aeroporto internazionale, potrete arrivarci direttamente in aereo, di solito dopo essere partiti da Bangkok. È anche possibile raggiungere Chiang Mai da Bangkok in autobus, in treno e ovviamente in auto.

Ecco cosa vedere a Chiang Mai, in Thailandia

  • Fate una bella passeggiata nel centro storico, dove troverete la maggior parte dei templi. Troverete anche il famoso Wat Phra Singh e il Wat Chiang Man
  • Partecipate ad un corso di cucina Tailandese: questa città è la destinazione principale in Thailandia per questo tipo di attività
  • Scoprite i mercati locali: tra il Mercato di Warorot, il Night Bazar e i Mercati Notturni del Sabato/Domenica, ne troverete abbastanza per tenervi occupati!
  • Andate al lago Huay per mangiare all’interno di alcune capanne di bambù vicine all’acqua. È il posto che i tailandesi amano di più per fare delle uscite durante il fine settimana
  • Fate un salto al Tempio di Doi Suthep, situato a 10 minuti in auto dalla città, nel parco nazionale del Doi Suthep.
  • Visitate il Palazzo Bhubing e passeggiate tra i giardini fioriti del palazzo invernale della Famiglia Reale.
  • Visitate un santuario degli elefanti (senza cavalcarli!).

Se desiderate conoscere maggiori dettagli sulle migliori cose da fare a Chiang Mai, dovreste leggere il mio articolo: Visitare Chiang Mai: la guida definitiva.

Chiang Mai Doi Suthep
Il Tempio di Doi Suthep, a Chiang Mai

7. Chiang Rai

Chiang Rai è l’altra grande città del nord della Thailandia.

Si trova a 200 km a nord-est di Chiang Mai e dispone di un aeroporto con voli giornalieri per Bangkok o per le isole meridionali come Phuket o Krabi. Potrete anche raggiungere la città in autobus o in auto, ma non esiste nessuna stazione ferroviaria (la più vicina è a Chiang Mai).

Cosa vedere a Chiang Rai, nel nord della Thailandia

  • Il tempio bianco o Wat Rong Khun: questo è senza dubbio uno dei motivi principali per cui i viaggiatori si recano in questa città. Il Tempio Bianco è conosciuto in tutto il mondo e devo ammettere che la sua reputazione è sicuramente meritata. È davvero impressionante!
  • Il tempio blu o Wat Rong Suea Ten: come avrete sicuramente intuito, qui tutto è blu, dalle statue giganti all’ingresso fino al Buddha! Un sito molto carino da visitare e l’ingresso è gratuito.
  • Il Night Bazaar: questo mercato notturno è il luogo perfetto per acquistare tutti i tipi di souvenir. È più economico di quello di Bangkok e più carino.
  • Recatevi al Parco Singha per scattare la classica foto del grande leone d’oro che si trova all’ingresso. Se proseguite lungo la strada, arriverete in un punto panoramico che domina una piantagione di tè. C’è anche una fattoria con degli animali.
  • Il Black House Museum o Baandam Museum: un luogo piuttosto insolito con piccole case decorate con pelli di coccodrillo e altri oggetti che sono piuttosto “scuri” e originali.
  • La cascata di Khun Korn, la più grande cascata nella zona di Chiang Rai, è facilmente accessibile e può essere raggiunta a piedi in circa 30 minuti dal parcheggio.
  • L’Huai Pla Kang / il Wat Huai Pla Kank / La grande pagoda: un gruppo di 3 monumenti giganteschi e completamente diversi tra loro situati tutti nello stesso posto. È molto particolare da vedere e piuttosto carino.
  • Il Giardino Mae Fah Luang si trova sulla cima della montagna Doi Tung. Passeggiate nello splendido parco floreale e visitate la Villa Reale Doi Tung, la residenza della Madre della Principessa.

Nel mio articolo troverete tutte le informazioni necessarie per visitare Chiang Rai: Le 17 cose da vedere a Chiang Rai.

Chiang Rai tempio bianco
Il tempio bianco di Chiang Rai

8. Fare trekking sulle montagne settentrionali

Cosa fare nel nord della Thailandia? Potreste sicuramente approfittare delle vostre vacanze per fare un po’ di trekking. È la località perfetta per questo tipo di attività!

Troverete una serie di compagnie turistiche che offrono escursioni di varie lunghezze e livelli di difficoltà per esplorare le montagne e incontrare i gruppi etnici della regione.

Potrete visitare Akha, Karen (una tribù molto famosa per le sue “donne dal collo lungo”, conosciute anche come “donne giraffa”) o i villaggi di Kahu e forse potrete anche persino dormire in una casa locale.

Questi trekking vengono organizzati tenendo sempre più a mente l’enfasi sullo sviluppo etico e sostenibile (almeno per la maggior parte di questi). Il denaro raccolto viene utilizzato per finanziare centri sanitari o per fornire borse di studio.

tailandia montagna trekking lungo collo minoranza
Una donna della tribù Karen

9. La Provincia di Mae Hong Son

Mae Hong Son è una delle province più isolate della Thailandia. Si trova al confine con la Birmania.

Pai, la città più nota di questa regione, si trova 145 km a nord-ovest di Chiang Mai. È popolare tra i thailandesi (che non hanno paura di viaggiare fino a Bangkok!) e per i turisti.

Qui non ci sono particolari attrazioni turistiche. La gente viene a Pai semplicemente per la sua atmosfera hippie e bohémien davvero unica, oltre che per rilassarsi e godersi gli splendidi paesaggi della zona circostante.

E se desiderate uscire la sera per mangiare o bere qualcosa, troverete molte opzioni tra cui scegliere.

Ultimo ma non meno importante, Pai è anche nota per il suo traffico di droga.

Nei dintorni di Pai, troverete diverse cascate, sorgenti termali, alcuni templi e il Pai Canyon, un luogo famoso per ammirare il tramonto.

provincia di Mae Hong Son
La provincia di Mae Hong Son

10. Isan

Isan, una regione situata a nord est di Bangkok, è piuttosto trascurata dai turisti in Thailandia. È comunque un ottimo luogo da visitare se desiderate uscire dai sentieri battuti o se avete già visitato le aree turistiche più popolari della Thailandia durante un viaggio precedente.

Qui troverete il Parco Nazionale di Khao Yai, considerato uno dei parchi nazionali più belli del mondo ed elencato tra i Siti Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

Questa grande area di 2,100 km² è perfetta per fare delle escursioni e ospita diversi animali, tra cui tigri, leopardi, pitoni (ok, suona un po’ spaventoso, devo ammetterlo!) ma troverete anche gibboni e uccelli.

Il modo migliore per scoprire Isan è noleggiare uno scooter o un’auto e andare all’avventura attraverso gli autentici villaggi e i magnifici paesaggi non affollati dai turisti.

E mentre siete nella regione, dovreste visitare la città di Nang Rong e i suoi templi Khmer.

Sebbene non siano famosi come i templi di Angkor in Cambogia, meritano comunque di essere visitati.

Per ammirarli, dovrete recarvi al Parco Storico di Phanom Rung. Costruito sulla cima di un vulcano, domina l’area circostante ed è sede di numerosi templi.

Isan Khmer Temple
Khmer Temple – Nalla Provincia di Isan

11. Phuket

Non potrei scrivere una guida di viaggio sulla Thailandia senza parlare di Phuket.

Situata nel sud del paese, nel Mare delle Andamane, è l’isola più grande della Thailandia e sicuramente una delle più turistiche. 

A Phuket, tutte le attività sono concentrate sul lato ovest dell’isola, in particolare vicino Patong.

Se desiderate andare al bar o in una discoteca, dovreste fare un salto a Bangla Road. A Patong troverete anche una spiaggia molto popolare, così come una serie di hotel per tutte le tasche, dai grandi resort alle piccole pensioni.

Se vi piace divertirvi e far festa, questo è il posto perfetto!

Preferite invece rilassarvi e godervi la calma? Nessun problema, ci sono anche spiagge più tranquille sull’isola, come la spiaggia di Kata o la spiaggia di Nai Harn. Tuttavia, non aspettatevi di avere la spiaggia tutta per voi!

Se desiderate fare delle vacanze a Phuket, potrete fare tantissime attività: arrampicata su roccia, kite-surf, parapendio, inner tubing, 4×4, bungie jumping, zip lining, corsi di alta fune e immersioni subacquee.

Ecco un consiglio importante: siate sempre cauti sulla qualità dell’attrezzatura e cercate sempre di informarvi sull’affidabilità dell’agenzia alla quale vi rivolgete. Ogni anno si verificano diversi incidenti a causa del mancato rispetto delle norme di sicurezza.

Durante il vostro viaggio a Phuket, potrete anche visitare la Città di Phuket, un piacevole centro storico con graziosi edifici in stile cinese-portoghese e una strada principale fiancheggiata da caffè e boutique alla moda.

Cosa fare a Phuket? Da questa località, potrete fare delle gite di un giorno verso le isole vicine, come L’isola di James Bond  o Koh Phi Phi (continuate a leggere per maggiori dettagli).

Se desiderate maggiori informazioni su cosa vedere a Phuket, dovreste leggere il mio articolo: Visitare Phuket: la guida definitiva.

Phuket-spiaggia
Phuket

12. Krabi

Krabi si trova di fronte a Phuket, dall’altra parte del Mare delle Andamane.

La fama di Krabi deriva dalle particolari formazioni carsiche che delimitano la sua costa, dato che contribuiscono notevolmente alla spettacolare bellezza del paesaggio.

Cosa vedere a Krabi, in Thailandia:

  • Il Tempio della Caverna della Tigre o Wat Tham Suea: Scalate i 1,237 gradini per raggiungere la cima e godetevi la vista mozzafiato della zona.
  • Khao Kanab Nan: queste rocce carsiche a forma di chele di granchio sono l’emblema della città.
  • Wat Kaew, un tempio bianco rinvenuto nella città di Krabi.
  • Una gita di un giorno verso le isole – Il più popolare è il tour verso le 4 isole: Turtle Island, Chicken Island, Tup Island e Mor Island.
  • Il Mercato Notturno, nel quale scoprire la cucina locale.
  • Una escursione sul sentiero naturalistico di Tab Kak Hang Nak: arrampicatevi per 4 km e godetevi la vista dalla cima.
  • Emerald Pool: una piscina verde smeraldo naturale, perfetta per fare un tuffo!
  • Il Parco Nazionale di Khao Phanom Bencha per una passeggiata nella foresta tropicale.
  • Una gita a Koh Phi Phi

Desiderate avete maggiori informazioni su cosa fare a Krabi? Allora troverete tutte le informazioni che vi servono per pianificare il vostro viaggio sono nel mio articolo: Visitare Krabi: la guida definitiva.

Krabi
Krabi

13. Ao Nang / Railay

Ao Nang si trova a circa 20 chilometri dalla città di Krabi. Se desiderate fare un salto in spiaggia durante il vostro viaggio a Krabi, questo è il posto più vicino della zona.

Ad Ao Nang troverete lunghe spiagge di sabbia fine e acque cristalline turchesi. Sulla strada principale, al confine con la spiaggia, troverete diversi caffè, ristoranti e agenzie turistiche. È anche in posto in cui troverete hotel per qualunque tasca.

Oltre a poter nuotare, potrete anche godervi molte attività: immersioni subacquee, kayak attraverso la mangrovia, snorkeling, kitesurf e ciclismo. 

Da Ao Nang sarà possibile raggiungere Railay, una grande penisola che può essere raggiunta solamente tramite barche a coda lunga. Ci vorranno meno di 10 minuti per arrivare alla Spiaggia Occidentale di Railay. 

Questa spiaggia, circondata da enormi scogliere carsiche, è davvero stupenda! Proprio dietro la spiaggia, troverete negozi, ristoranti e hotel.

Durante il vostro viaggio a Railay, dovreste anche fare un salto nella Spiaggia di Phra Nang. Spesso elencata tra le spiagge più belle del mondo, è davvero magnifica, nonostante sia sempre molto piena!

Ultimo ma non meno importante, Railay è un’ottima destinazione in Thailandia per tutti gli amanti dell’arrampicata. Troverete circa 700 percorsi tra cui scegliere, con opzioni sia per principianti che per esperti.

Railay beach
Railay

14. Koh Phi Phi

Cosa fare in Thailandia? Le isole di Koh Phi Phi, situate nel Mare delle Andamane, tra Phuket e Koh Lanta, sono tra i più bei posti da vedere durante le vostre vacanze.

Queste isole sono famose grazie al film “The Beach”, con Leonardo Di Caprio. La famosa Spiaggia di Maya Bay a Koh Phi Phi Leh è rapidamente diventata il luogo più importante da vedere durante un tour nel sud della Thailandia.

Per oltre 8 anni, questa spiaggia è stata presa d’assalto da oltre 5,000 visitatori al giorno che hanno camminato in lungo e in largo su questo territorio.

Come potrete immaginare, questo turismo di massa ha avuto delle conseguenze disastrose per l’ecosistema locale e per i coralli. La situazione è diventata talmente grave che le autorità tailandesi sono dovute intervenire, e quindi la spiaggia è stata chiusa al pubblico dal 2018.

Ma non temete, potrete comunque vedere la spiaggia dalla barca durante la vostra gita di un giorno!

Ci sono anche delle bellissime spiagge a Koh Phi Phi Don, la seconda isola. Anche in questo caso, potrete godervi una serie di attività: sci nautico, wakeboard, paddle boarding, immersioni subacquee o snorkeling. Anche l’arrampicata su roccia qui è un’attività molto popolare.

Non avrete difficoltà a trovare un alloggio sull’isola, dato il numero sempre crescente di hotel o ostelli della gioventù.

Inoltre, non avrete problemi a trovare luoghi per uscire e far festa. Koh Phi Phi è molto vivace e la sua vita notturna è una delle migliori di tutta la Thailandia!

Tuttavia, se state cercando pace e tranquillità, vi conviene far rotta per un’altra isola della Thailandia.

Koh Phi Phi
Koh Phi Phi

15. Koh Lanta

Koh Lanta è un’altra bellissima isola da visitare durante il vostro viaggio in Thailandia.

Situata a circa 70 km a sud di Krabi, nel Mare delle Andamane, potrete facilmente raggiungerla in barca da Krabi o Phuket.

Se state cercando un’isola tailandese con splendide spiagge sabbiose che non siano troppo affollate, questa è una scelta eccellente. Più vi allontanerete dal porto, più troverete tranquillità!

Il modo migliore per visitare Koh Lanta è noleggiando uno scooter per la giornata e andare alla scoperta delle spiagge. Ecco le mie 3 preferite sull’isola:

  • La Spiaggia di Khantiang: una spiaggia molto bella sormontata dal bar/ristorante Diamond Cliff, uno dei posti migliori da cui ammirare il tramonto.
  • La Spiaggia di Khlong Chak: una spiaggia sabbiosa più piccola e intima.
  • La Spiaggia di Bamboo: una spiaggia sabbiosa grande e selvatica, al confine con la giungla. Era praticamente vuota quando l’abbiamo visitata a gennaio (durante l’alta stagione turistica in Thailandia).

Da Koh Lanta, dovreste davvero prendere in considerazione il tour delle 4 isole:

Nel corso di una giornata sarete in grado di visitare le isole di Koh Chueak, Koh Waen, Koh Muk e Koh Ngai. Partirete con la barca al mattino e vi fermerete più volte per fare snorkeling ed esplorare la spiaggia sulle quattro isole, prima di tornare a Koh Lanta verso le 16.

Da Koh Lanta, potrete anche fare una gita di un giorno verso l’isola di Koh Rok. I tour offrono diverse soste per fare snorkeling in tutta l’isola e un po’ di tempo per godersi la spiaggia.

Avete intenzione di visitare Koh Lanta durante le vostre vacanze in Thailandia? Allora dovreste leggere il mio articolo dettagliato: Le 15 cose da vedere a Koh Lanta.

Koh Lanta
Koh Lanta

16. Ko Yao Noi

Parliamo adesso della mia isola preferita: Ko Yao Noi. Sono stato davvero fortunato a scoprire questo piccolo paradiso durante il mio viaggio in Thailandia!

È un po’ meno conosciuta rispetto alle altre isole di cui vi ho parlato. Non ne avevo mai sentito parlare prima di organizzare le mie vacanze in Thailandia e ci siamo imbattuti in quest’isola per caso.

Ko Yao Noi (da non confonder con la sua vicina, Ko Yao Yai!) Si trova a soli 30 minuti da Phuket in motoscafo.

È l’isola perfetta per rilassarsi in un bungalow sul mare durante le vostre vacanze. Le spiagge sono davvero belle!

Potrete facilmente visitare l’isola in scooter per scoprire spiagge come Long Beach o Luild Beach, ad esempio.

Ma dovreste soprattutto fare delle escursioni di un giorno in barca alla scoperta delle altre isole. Esistono diverse opzioni possibili con la possibilità di scegliere diverse isole da vedere.

La gita che ho scelto passava da Monkey Island, Ko Pak Bia, Ko Lao Lading e Ko Hong. Lo scenario è stato davvero sorprendente ed è stato senza dubbio uno dei migliori momenti del mio viaggio.

Un’altra escursione che parte da Ko Yao Noi vi porterà verso le 4 isole + L’Isola di James Bond. Anche lo scenario è molto bello, anche se l’Isola di James Bond è estremamente turistica.

Potrete trovare informazioni dettagliate su come visitare Ko Yao Noi nel mio articolo: Cosa vedere a Koh Yao Noi.

Koh Yao Noi
Escursione alle 4 isole

17. Koh Samui

Koh Samui si trova nel Golfo della Thailandia.

Dopo Phuket, è la seconda isola più grande.

Koh Samui attira una ricca clientela che viene a godersi le spiagge, gli hotel a 5 stelle e le spa di lusso. L’obiettivo? Rilassarsi e abbronzarsi!

E alla fine della giornata, l’isola prenderà vita: Koh Samui è infatti il luogo perfetto per far festa tutta la notte!

Durante il giorno, non perdetevi il Tempio del Grande Buddha e la cascata di Na Muang, le 2 principali attrazioni turistiche che potrete scoprire attraverso una gita di un giorno.

koh samui
Koh samui

18. Ko Pha Ngan

Ko Pha Ngan si trova vicino Ko Samui.

Il famoso Full Moon Party si svolge proprio su quest’isola. Ogni mese, durante la notte di luna piena, sulla spiaggia di Haad Rin si tiene una gigantesca festa che attira migliaia di persone. Il menù è a base di musica, danze, giochi e ovviamente alcol a volontà!

Se invece desiderate godervi le splendide spiagge dell’isola, dovreste allora evitare le date in cui si tiene il Full Moon Party.

Voyage Tips - Consigli

Se state pianificando di visitare Ko Pha Ngan per il Full Moon Party, dovreste prenotare il vostro alloggio con mesi di anticipo

thailand full moon party
Full Moon Party sull’isola di Ko Pha Ngan

19. Le Isole Similan

Le Isole Similan si trovano a nordovest di Phuket, nel mare delle Andamane.

Questo arcipelago composto da 9 isole è una zona protetta che costituisce il Parco Nazionale Marino delle Isole Similan.

È il posto ideale in cui fare immersioni in Thailandia, le Isole Similan sono tra i 10 siti più belli del mondo. L’acqua è particolarmente cristallina e popolata da molti pesci e coralli.

Per scoprire le isole ed esplorare i fondali marini, il modo più semplice è optare per una gita di un giorno da Phuket o Khao Lak. Il tour include trasferimenti al porto, colazione, gita in barca, pranzo e snorkeling in 3 o 4 luoghi differenti 

E ovviamente potrete anche fare delle immersioni “reali” con bombole di ossigeno. Ci sono decine di centri di immersione che offrono questo tipo di esperienza.

Isole Similan
Le Isole Similan

20. I parchi nazionali della Thailandia

Cosa visitare in Thailandia? Qui troverete diversi parchi nazionali, sia terrestri che marini. Offrono tutti dei paesaggi mozzafiato e rappresentano un’opportunità perfetta per scoprire la flora e la fauna del paese.

Ecco un elenco dei parchi più belli da visitare in Thailandia:

    • Il Parco Marino Nazionale delle Isole Similan che ho menzionato sopra.
    • Il Parco Nazionale di Khao Yai, un Sito Patrimonio Mondiale dell’Unesco situato ad est di Bangkok.
    • Il Parco Nazionale di Doi Inthanon nella provincia di Chiang Mai. Qui potrete trovare la montagna più alta del paese, conosciuta come “Il Tetto della Thailandia”.
  • Il Parco Nazionale di Erawan e le sue numerose cascate
  • Il Parco Nazionale di Mu Ko Ang Thong National vicino Ko Samui
  • Il Parco Nazionale di Khao Sok nella provincia di Surat Thani, dove è possibile scoprire una delle foreste pluviali tropicali più antiche del mondo
  • Il Parco Nazionale di Doi Suthep, vicino  Chiang Mai

Voyage Tips - Consigli

Ricordate che raccogliere fiori, ciottoli, conchiglie o coralli e dar da mangiare ai pesci è severamente vietato in tutti i parchi nazionali tailandesi.

È anche vietato l’utilizzo di droni.

Sono assolutamente severi con questi regolamenti, quindi dovreste seriamente seguire queste linee guida per evitare di essere multati o persino finire in prigione.

Parco Nazionale di Doi Suthep Thailandia
Il Parco Nazionale di Doi Suthep, in Thailandia

21. Pattaya

Pattaya, situata a meno di 200 km da Bankgok, è il principale villaggio turistico sulla spiaggia della Thailandia.

La città attira principalmente tutti quei turisti che vengono principalmente per divertirsi e godersi la folle vita notturna nei gogos-bar o in altri cabaret con transessuali. La reputazione di questa località è piuttosto ambigua e la prostituzione è presente in maniera particolare.

Ecco i 5 migliori posti da visitare a Pattaya, in Thailandia:

  • Pattaya Walking Street, la strada pedonale, con i suoi negozi e ristoranti alla moda
  • La spiaggia
  • Il Santuario della Verità, costruito in legno e ornato con una serie di statue
  • Il Mercato Galleggiante
  • Il Giardino di Nong Noon, un bellissimo giardino botanico

Durante le vostre vacanze a Pattaya, troverete anche molti centri commerciali e diversi campi da golf.

Pattaya
Pattaya

22. Vedere degli elefanti in Thailandia

Durante le vostre vacanze in Thailandia potreste avere anche l’opportunità di vedere degli elefanti.

Insisto molto sulla parola “vedere”, poiché non vi consiglio di salire su un elefante per un safari. Probabilmente sarete già a conoscenza di come vengano trattati questi elefanti, quindi non vi incoraggio assolutamente a farlo.

Tenete sempre a mente che un elefante non accetterebbe mai di sua natura di trasportarvi sulla schiena, solamente gli elefanti maltrattati lo farebbero. Quindi non ascoltate ciò che i loro proprietari vi dicono.

Ci sono numerosi santuari in tutto il paese che si prendono cura degli elefanti maltrattati, picchiati o abbandonati. Potreste invece trascorrere mezza giornata o una giornata, aiutando lo staff a dar loro da mangiare o lavarli.

A Chiang Mai, l’Elephant Nature Park, è uno dei più famosi per la sua etica. Tutto viene fatto per garantire che gli elefanti vivano in un ambiente il più vicino possibile alle loro condizioni selvatiche.

elefanti Thailandia
Guardare degli elefanti in Thailandia

23. Fare Immersioni in Thailandia

Se andate in Thailandia per fare immersioni e snorkeling, ne rimarrete incantati. La destinazione offre alcuni dei punti di immersione più belli del mondo.

Da tutte le isole, sia che si tratti di Phuket, Ko Samui o Koh Lanta, è possibile osservare i fondali marini dotati di maschere e boccagli o, per i più avventurosi, provare le immersioni subacquee.

Ecco i luoghi di immersione più famosi della Thailandia:

  • Ko Tao, a circa 1h30 da Koh Samui. Quest’isola è un luogo famoso in tutto il mondo per imparare a fare immersioni subacquee.
  • Le Isole Similan, a ovest di Phuket e Khao Lak
  • Il Parco Nazionale di Ang Thong, anch’esso nei dintorni di Koh Samui
  • Le Isole Surin, vicino alle Isole Similan
Immersioni Ko-Tao
Fare delle Immersioni a Koh Tao

24. Godetevi un massaggio Tailandese

Dopo una lunga giornata trascorsa in giro a visitare incantevoli luoghi, non c’è niente di meglio di un buon massaggio per rimettersi in sesto per il giorno successivo!

In Thailandia, non solo troverete molti centri massaggio, ma anche moltissimi hotel che offrono questo servizio.

Massaggio ai piedi, alle gambe e alla schiena, a prescindere da quel che preferiate, avrete ampia scelta! La notizia migliore è che i massaggi tailandesi sono davvero molto convenienti: i prezzi partono da 250 Baht (circa 7-8 euro) per un’ora.

Naturalmente, esistono anche versioni più lussuose: i centri benessere a 5 stelle sono il luogo ideale per fare un massaggio in un ambiente idilliaco, in mezzo a giardini lussureggianti o sul mare.

Massaggio tailandese
Massaggio tailandese

25. Scoprite la cucina Tailandese

Cosa fare in Thailandia se non andare alla scoperta della gastronomia locale?

Naturalmente, abbiamo visto tutti le immagini degli spiedini di scorpione, dei grilli grigliati o persino dei grossi vermi vivi presenti presso i mercati turistici. Fortunatamente, questa tipologia di cibo è per lo più un’attrazione turistica e non è molto rappresentativa della cucina tailandese.

C’è una cosa che vi dirò subito: la Thailandia è una delle migliori destinazioni di viaggio per gli amanti del cibo!

Durante il mese che ho trascorso lì, ho provato tutti i tipi di cibo di strada e i ristoranti. Nonostante la maggior parte dei piatti sia abbastanza semplice, a base di carne + riso o noodles, sono sempre conditi con molte verdure e spezie e di conseguenza sono molto gustosi!

Ecco quindi una breve carrellata dei piatti tipici che potrete gustare in questo paese:

  • Riso fritto, riso saltato con verdure e carne (a scelta tra pollo, maiale, manzo o talvolta gamberi)
  • Pad Thai: noodles generalmente fritti con gamberi, uova, arachidi e germogli di soia
  • Pat See You: noodles grandi saltati nella salsa di soia
  • Pat Krapao: con pollo e basilico
  • Le Lap Mou: carne macinata con erbe aromatiche, servita con riso
  • Som Tam, insalata di papaya con pesce, limone e salsa di peperoncino. Ha un sapore meraviglioso, ma dovete apprezzare il cibo piccante!
  • Tom Kha Kai: una zuppa di pollo con latte di cocco
  • Kaeng Phed: un curry rosso con pollo o maiale
  • Khao Niao Ma Mouang o riso appiccicoso con latte di cocco e mango: un dessert che potrete trovare ovunque in Thailandia
cucina tailandese
Scoprite l’eccellente cucina tailandese

Bonus: Festival e celebrazioni in Thailandia

Giunti a questo punto, saprete già tutto sui migliori luoghi da visitare in Thailandia.

Tuttavia, ci sono anche molti festival ed eventi che si susseguono durante il corso dell’anno!

Ecco l’elenco dei festival più famosi del paese:

  • Songkran: il Capodanno Tailandese (ad aprile) si celebra con gigantesche battaglie d’acqua che si svolgono nelle varie città.
  • Krathong Law: il famosissimo festival delle lanterne, con migliaia di lanterne che illuminano il cielo e i fiumi. Celebra la fine della stagione delle piogge a novembre.
  • Il Festival dei Fiori che si svolge a Chiang Mai per 3 giorni a febbraio.
  • Il festival internazionale degli aquiloni (a marzo – In tutto il paese).
  • Il festival vegetariano: Per purificarsi, i partecipanti non mangeranno carne per 9 giorni. Le cerimonie sono particolarmente impressionanti, specialmente quando le persone in trance perforano la propria pelle con vari oggetti.
  • Il Capodanno Cinese solitamente si svolge all’inizio di febbraio. Le celebrazioni si svolgono nelle principali città della Thailandia.
  • Lopburi Monkey Festival, viene organizzato un gigantesco banchetto per ringraziare le scimmie per aver attratto così tanti turisti. Si svolge a novembre.
Krathong Thailandia
Il Krathong Festival, in Thailandia

E a voi, cosa piacerebbe visitare durante il vostro viaggio in Thailandia?

Viaggio in Thailandia con un’agenzia di viaggi

Ora che avete un’idea di cosa vedere in Thailandia, vi consiglio anche di richiedere un preventivo gratuito ad un’agenzia di viaggi locale: grazie al nostro partner Evaneos, potrete farlo in meno di 5 minuti! E’ gratis, senza impegno e un professionista del turismo vi regalerà un soggiorno indimenticabile!

Inoltre, i prezzi per un tour in Thailandiapartono da soli 690 euro per 7 giorni! Cosa stai aspettando? 😊

Guide di viaggio per la Thailandia:

State per visitare la Thailandia? Questi articoli possono aiutarvi!

visitare Thailandia
visitare Thailandia: cosa fare e vedere?

Esplora tutti i miei articoli sulla Thailandia: Tutti gli articoli che possono aiutarvi durante il vostro viaggio in Thailandia si trovano qui.

Usate Pinterest? Ecco l’immagine da condividere!

Vincent

Creatore del blog Voyage Tips, amante dei viaggi e della fotografia.

Leave A Reply