Visitare Palermo: 15 cose da fare e vedere

0

Cosa vedere a Palermo: le migliori cose da fare e attrazioni

Avete intenzione di visitare Palermo, il capoluogo della Sicilia, durante il vostro prossimo viaggio?

Per aiutarvi ad organizzare il vostro soggiorno in città, ho preparato una lista delle 15 migliori cose da fare a Palermo, con tutti i luoghi di interesse. Come sempre, il tutto sarà accompagnato dai miei consigli migliori!

Inoltre, vi darò anche qualche esempio sugli itinerari per visitare Palermo in 1, 2 o 3 giorni per non perdere nessuna delle attrazioni più importanti da vedere a Palermo. E a fine articolo, troverete anche l’elenco dei miei hotel preferiti in città presso i quali dormire. E intendo, quelli che in città offrono il meglio in termini di rapporto qualità-prezzo!

Quindi, quali sono i posti migliori da visitare a Palermo?

Scopriamolo e pianifichiamo insieme il vostro soggiorno!

Visitare Palermo: I piú importanti luoghi di interesse

1. Palazzo dei Normanni

Iniziamo questa lista delle migliori cose da vedere a Palermo, con uno dei monumenti più visitati, il palazzo dei Normanni. È bene sapere che spesso viene anche chiamato Palazzo Reale di Palermo.

Il palazzo dei Normanni, che potete trovare in Piazza Indipendenza, è la perfetta rappresentazione del mix culturale di Palermo. Costruito per ospitare gli emiri Arabi, fu in seguito occupato dai Normanni che lo espansero, e successivamente dagli spagnoli. Al giorno d’oggi, è la sede dell’Assemblea Regionale Siciliana.

Il suo stile architettonico è cosmopolita e conserva le tracce delle diverse culture che lo hanno abitato. Degli interni del palazzo, ciò che mi ha colpito di più, sono stati i suoi cortili, i giardini e la Sala di Re Ruggero. I mosaici che riportano le scene di caccia sono davvero incredibili!

Ma il gioiello del palazzo dei Normanni è la cappella Palatina, un capolavoro in stile Arabo-Normanno-Bizantino. La cappella fu commissionata da Re Ruggero II per ospitare le messe della famiglia reale.

La cosa più incredibile presente all’interno della cappella Palatina sono gli incredibili mosaici d’oro, che decorano sia le pareti che il soffitto. In alcuni di essi vi sono rappresentate anche delle figure umane, cosa non molto comune per l’epoca.

È la più bella cappella bizantina di Palermo ed è considerata da molti la chiesa più bella di tutta la Sicilia.

Se desiderate visitare il Palazzo dei Normanni durante il vostro soggiorno, potete trovare le ultime informazioni, inclusi gli orari di apertura, sul sito ufficiale del Palazzo.

Cappella Palatina Palermo
La Cappella Palatina

2. San Giovanni degli Eremiti

Dopo il palazzo dei Normanni, è possibile visitare San Giovanni degli Eremiti, una chiesa medievale Normanna.

Famosa e facilmente riconoscibile dall’esterno grazie alle sue cupole dal colore rosso intenso, anche il suo interno merita una visita. Il chiostro ed i suoi giardini sono davvero splendidi, e rappresenta il luogo perfetto nel quale riposarsi dal trambusto della vita cittadina.

La chiesa, di per sé, è molto semplice, grazie al suo sapiente mix tra stile Musulmano e Normanno.

I Consigli di Voyage Tips
A mio parere, per la durata della visita, il prezzo di ingresso è abbastanza caro (6€). Ad ogni modo, vale comunque la pena andarci solamente per visitare l’esterno, che è decisamente fotogenico!
chiesa di San Giovanni degli Eremiti
La chiesa di San Giovanni degli Eremiti

3. La Cattedrale di Palermo

Non lontana dal Palazzo dei Normanni, risalite per Via Vittorio Emanuele e troverete il 2° Monumento di Palermo da non perdere: la Cattedrale di Palermo. Per me è il miglior posto da visitare nel capoluogo Siciliano!

Dall’esterno, la cattedrale è semplicemente spettacolare. Sono rimasto particolarmente colpito da quest’enorme architettura unica nel suo genere, un vero melting pot di stili, con un aspetto esteriore decisamente più bello rispetto a quello di Palazzo dei Normanni!

È possibile visitare la cripta e vedere le tombe di re e regine, tra cui anche la tomba di Re Ruggero II. Qui è presente anche il tesoro della cattedrale, una collezione di gioielli reali provenienti dal 12° secolo.

Mentre siete qui, dovreste seriamente prendere in considerazione l’idea di salire sui tetti della cattedrale per ammirare un bellissimo panorama che si estende su tutta la città.

Visitare Cattedrale di Palermo
La Cattedrale di Palermo

 

4. Il Mercato di Ballarò

Come forse saprete, se avete già letto alcuni dei miei precedenti articoli, sono un vero buongustaio! Mi piace molto passeggiare tra le bancarelle dei mercati per assaggiare le specialità locali.

A Palermo, vi consiglio di visitare il Mercato di Ballarò, uno dei più grandi e tipici della città.

In questo coloratissimo mercato, potrete trovare i migliori prodotti di tutta la Sicilia, compresi frutta, verdura, formaggio e naturalmente pesce. E tutto questo viene offerto a dei prezzi imbattibili!

Oltre alle bancarelle di cibo, è possibile trovare anche piatti, prodotti elettronici e molte altre cose economiche.

Mercato di Ballarò Palermo
Il Mercato di Ballarò, a Palermo

5. I Quattro Canti

L’incrocio dei Quattro Canti, rappresenta l’intersezione delle 2 strade principali di Palermo, la Via Vittorio Emanuele (la via presso la quale si trova la cattedrale) e la Via Maqueda che conduce al Teatro Massimo.

Quando visitate Palermo, dovreste davvero fare una passeggiata attorno a questo incrocio per ammirare queste 4 facciate perfettamente simmetriche. Sono tutte state costruite seguendo lo stesso modello: alla base, è presente una fontana che rappresenta le stagioni; al primo livello sono presenti le statue dei re di Palermo mentre all’ultimo livello, vi sono riportate le rappresentazioni dei 4 santi patroni di Palermo.

Se avete avuto la possibilità di visitare Roma, i Quattro Canti forse vi ricorderanno le “Quattro Fontane”, alle quali è molto ispirato.

Quattro Canti
I Quattro Canti

6. Il Teatro Massimo Vittorio Emanuele

Dai Quattro Canti, prendete per Via Maqueda, questa strada vi porterà direttamente al Teatro Massimo Vittorio Emanuele, un altro luogo di interesse di Palermo.

Il Teatro Massimo di Palermo, inaugurato nel 1897, è il più grande teatro d’opera d’Italia ed il terzo più grande d’Europa. È preceduto solamente dai teatri d’opera di Parigi e di Vienna! Le sue immense dimensioni, all’epoca, sono state oggetto di controversie dato che le persone si chiedevano se Palermo avesse veramente bisogno di una simile opera .

Questo si trasformò velocemente in uno dei teatri più famosi d’Italia, grazie alla qualità delle rappresentazioni teatrali e delle opere che qui hanno luogo.

Chiuso nel 1974, è stato riaperto solamente nel 1997 dopo 23 anni di lavori accompagnati da scandali politici ed episodi di corruzione.

Oggi, il teatro continua ad ospitare opere di livello mondiale. I biglietti sono piuttosto costosi, ma il teatro ogni giorno organizza anche visite guidate. Sono disponibili diversi pacchetti con o senza accesso al dietro le quinte. La visita completa costa 20€ e vi consente di accedere ai tetti del Teatro Massimo, per una vista a 360 gradi su Palermo.

Potete trovare tutte le informazioni sul teatro Massimo all’interno del loro sito ufficiale

Gli Aneddoti di Voyage Tips
Per costruire quest’enorme opera, hanno dovuto distruggere 2 chiese ed un convento. La leggenda narra che il fantasma di una suora infesti il teatro. Non fatevi prendere dal panico, la suora è nota per farvi cadere giù dalle scale su un particolare gradino (“Il gradino della suora”) nel caso non credeste che il luogo sia veramente infestato. Allora, siete inciampati mentre visitavate il teatro?
Il Teatro Massimo di Palermo
Il Teatro Massimo di Palermo

7. Il Museo Archeologico Regionale di Palermo

Il Museo Archeologico Regionale di Palermo si trova nei dintorni del Teatro Massimo, all’interno di un antico palazzo.

Diviso in 3 piani, esso ospita un’impressionante collezione di opere di epoca etrusca, romana, egizia e greca, alcune delle quali provenienti dal famoso tempio di Selinunte.

Le opere sono ben presentate e l’ambiente circostante è particolarmente gradevole: bellissimi cortili con alberi esotici e fontane rinfrescanti. Il luogo perfetto per una visita culturale in tutta tranquillità!

E sapete qual è la cosa migliore? Che l’entrata per il museo è totalmente gratuita, quindi non avete scuse per non visitarlo!

Museo archeologico di Palermo
Il Museo archeologico di Palermo

8. Galleria d’Arte Regionale della Sicilia, a Palazzo Abatellis

Un altro museo da visitare a Palermo è il Museo d’Arte Regionale della Sicilia.

Questo si trova presso palazzo Abatellis, un palazzo Gotico Catalano, ex residenza di Francesco Abatellis, maestro portolano del Regno di Sicilia.

Il museo regionale possiede un’importante collezione di dipinti, statue ed affreschi.

Tra le cose da vedere assolutamente: l’affresco del “Trionfo della morte” (opera anonima), la “Annunciazione della Vergine” di Antonio da Messina, il busto di Eleonora d’Aragona ed il trittico “Malvagna”, dipinto da Mabuse.

Palazzo Abatellis
Palazzo Abatellis

9. Il Foro Italico

Il Foro Italico è un grande giardino pubblico che si trova quasi in riva al mare.

È il luogo perfetto per prendersi una pausa dalla vita frenetica del centro di Palermo. C’è anche un lungomare nel quale fare una passeggiata ed alcuni alberi sotto i quali godersi un po’ d’ombra.

Se state facendo un viaggio in Sicilia con dei bambini, qui potete rilassarvi un po’, c’è un parco giochi ed un enorme prato sul quale giocare.

Ottimo posto per fare una breve pausa durante le vostre visite ai monumenti storici di Palermo.

10. L’Orto Botanico e Villa Giulia

Se desiderate immergervi ancor di più nel verde, potete andare all’Orto Botanico di Palermo, che si trova a pochi passi dal Foro Italico, in Via Lincoln.

Fate una passeggiata tra i viottoli ombrosi per godervi un po’ di freschezza. L’orto botanico ospita diverse specie di alberi e piante sia mediterranee che esotiche, molti alberi da frutto come aranci, limoni e serre. Non perdetevi il gigantesco ficus con i rami intrecciati, l’albero più famoso di tutto il giardino.

L’ingresso è a pagamento (il prezzo standard è di 5€), ma l’orto botanico avrebbe tuttavia bisogno di un po’ di manutenzione.

Il mio consiglio: se non volete pagare per l’orto botanico, ma desiderate comunque un po’ di ombra, potete andare a Villa Giulia, che si trova proprio accanto l’orto botanico.

L’accesso è gratuito e la gente del posto adora particolarmente questo luogo! È il giardino pubblico più bello di Palermo, con statue, fontane e tante panchine sulle quali riposarsi un po’. In fondo al giardino, troverete anche un bar per dissetarvi.

Villa Giulia Palermo
Villa Giulia – Palermo

11.  Le Catacombe dei Cappuccini di Palermo

Se siete alla ricerca di una visita alquanto insolita durante il vostro viaggio a Palermo, dovreste assolutamente visitare le Catacombe dei Cappuccini di Palermo. Già, queste catacombe sono uno dei luoghi di interesse da visitare a Palermo, e sicuramente rappresentano il posto più memorabile che ho visitato durante il mio soggiorno.

Originariamente, solamente i monaci potevano essere sepolti all’interno delle Catacombe del Monastero dei Cappuccini. Ma col passare del tempo, molti siciliani, per lo più provenienti da famiglie nobili, chiesero di poter essere sepolti lì.

Grazie ad un processo di disidratazione ed imbalsamazione, i corpi sono rimasti molto ben conservati. Nelle loro volontà, i defunti sceglievano anche i vestiti con i quali desideravano essere imbalsamati. Le famiglie potevano visitarli e fare donazioni al monastero, permettendo ai monaci di mantenere i corpi.

Grazie a queste donazioni, le catacombe sono sopravvissute fino ai giorni nostri.

Oggi le catacombe contano quasi 8.000 mummie divise in diverse sezioni: monaci, donne, uomini, bambini, ecc… La visita è particolarmente suggestiva perché la maggior parte di queste sono esposte su delle pareti e sono tuttora estremamente ben conservate.

La mummia più famosa e tra quelle meglio conservate al mondo è Rosalia, una bambina di 2 anni morta di polmonite. I suoi capelli ed il suo viso sono così ben conservati, che sembra davvero stia dormendo. Decisamente inquietante!

Ovviamente, non vi consiglierei di andarci con dei bambini piccoli.

Per favore, ricordate che è vietato scattare fotografie all’interno delle catacombe.

Catacombe dei Cappuccini di Palermo
Le Catacombe dei Cappuccini di Palermo

12. I Palazzi di Palermo

Oltre al Palazzo dei Normanni, la città di Palermo pullula di palazzi da visitare o semplicemente da ammirare. Alcuni sono più o meno ben conservati.

Ecco l’elenco dei miei palazzi preferiti da scoprire durante il vostro viaggio a Palermo:

  • Palazzo Gangi: Questo sontuoso palazzo è ben noto per essere stato il luogo presso il quale è stato girato il film “Il Gattopardo” di Luchino Visconti. La famiglia Gangi vive qui tutt’ora, quindi il palazzo ha preservato tutto il suo antico splendore. Non potrete visitarlo da soli, dato che dovrete fare una prenotazione di gruppo di almeno 20 persone.
  • Palazzo Chiaramonte Steri: Si pensa che questo palazzo sia stato la sede della Corte dell’Inquisizione per oltre 150 anni. Potete scoprire le celle delle prigioni, coperte di graffiti fatti dai prigionieri con il loro sangue e le proprie urine e saperne di più sugli orrori delle torture durante il periodo dell’Inquisizione.
  • Palazzo Mirto: Uno splendido palazzo con autentiche decorazioni e mobili originali. Rappresenta lo stile di vita di una ricca famiglia palermitana del XVIII secolo.
  • Il palazzo della Zisa ospita il Museo di Arte Islamica. Splendido da vedere dall’esterno, ma non vi consiglio di pagare per visitarlo. L’interno non è molto interessante.
Palazzo Mirto
Palazzo Mirto

13. Visitate le Chiese di Palermo

Se vi piace visitare i luoghi di culto, allora Palermo è il posto perfetto per voi grazie alle sue innumerevoli chiese.

Ecco una lista delle mie chiese preferite da vedere a Palermo:

  • Concattedrale di Santa Maria dell’Ammiraglio (La Martorana): famosa per i suoi magnifici mosaici dorati
  • Chiesa di San Cataldo, per la sua insolita architettura. Non sembra affatto un edificio cristiano!
  • Chiesa di Santa Caterina, una magnifica chiesa barocca
  • Santa Maria della Catena con le sue decorazioni interne molto semplici
  • Chiesa del Gésu, il più grande edificio barocco di Palermo
  • Chiesa di San Domenico
  • Chiesa di San Antonio Abate
  • Chiesa di San Matteo di Palermo
  • Chiesa del Carmine Maggiore
chiesa di Santa Maria dell'Ammiraglio
La chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio

14. La Cattedrale di Monreale

Se avete qualche giorno in più da trascorrere durante le vostre vacanze a Palermo, vi consiglio vivamente di visitare la Cattedrale di Monreale.

Questa attrazione da non perdere si trova a 40 minuti in auto dal centro di Palermo e sarebbe un vero peccato perdersela. Classificata come patrimonio mondiale dell’UNESCO, rappresenta un capolavoro di architettura, specialmente il suo interno.

Questa chiesa in stile Normanno-Bizantino possedeva 2 torri. Dopo essere stata colpita da un fulmine, adesso ne rimane solamente 1 e mezza.

Appena metterete piede al suo interno, ne rimarrete estasiati! È ricoperta da oltre 6.500 metri quadrati di mosaici d’oro, raffiguranti scene del Nuovo e dell’Antico Testamento. Davvero incredibile!

Accanto alla cattedrale, potrete anche ammirare il chiostro. È davvero bello e ogni colonna ha una sua decorazione unica.

Dopo la vostra visita alla cattedrale, dovreste fare un giro nella città di Monreale, per godervi alcuni dei suoi bei punti panoramici.

Cattedrale di Monreale Sicilia
La Cattedrale di Monreale

15. La Spiaggia di Mondello

Dopo tutte queste visite storiche e culturali, perché non andare in spiaggia? Dopotutto, siete in Sicilia anche per godervi i piaceri del mare, non è vero?

Da Palermo è possibile raggiungere la spiaggia di Mondello in 30 minuti di auto.

Con la sua sabbia fine e l’acqua limpida, è la spiaggia preferita dei Palermitani. Qui troverete tantissime sedie a sdraio da affittare, ma c’è anche un’area pubblica gratuita dove potrete posizionare il vostro asciugamano. E se state cercando ristoranti e luoghi in cui mangiare, ne troverete a decine!

Bene, a questo punto preferisco avvertirvi che il luogo è decisamente molto affollato! Ma d’altro canto, con la sua acqua bassa, è il posto ideale se avete dei bambini.

Spiaggia di Mondello
La Spiaggia di Mondello

Quanti giorni a Palermo?

Questa è la domanda che molti viaggiatori si pongono. Personalmente, vi consiglierei di dormire almeno 2 notti a Palermo durante il vostro viaggio in Sicilia, in modo da avere 2 giorni interi da trascorrere in città.

Se desiderate avere il tempo adeguato per visitare Palermo e i suoi dintorni, vi consiglierei di trascorrere 3 giorni a Palermo.

1 giorno a Palermo

Se potete trascorrere un giorno a Palermo, vi consiglio di concentrarvi sui seguenti luoghi di interesse:

  • Visitate il Palazzo dei Normanni
  • Scattate qualche foto a San Giovanni degli Eremiti, nei pressi del Palazzo dei Normanni
  • Visitate l’interno (ed i tetti) della Cattedrale di Palermo
  • Pausa Pranzo
  • Passeggiate per le vie del centro storico per ammirare le chiese ed i palazzi.
  • Fate una passeggiata al Foro Italico
  • Godetevi un momento di relax presso l’orto botanico o i giardini di Villa Giulia.
La Cattedrale di Palermo
La Cattedrale di Palermo

2 giorni a Palermo

Se avete pianificato di rimanere 2 giorni a Palermo, potete semplicemente fare come descritto sopra per il 1° giorno e:

  • Iniziate la vostra giornata presso il mercato di Ballarò per immergervi tra i prodotti e i sapori locali
  • Visitate il Teatro Massimo o il Museo Archeologico Regionale di Palermo.
  • Fate una pausa pranzo
  • Andate nel paese di Monreale per visitare la famosa Cattedrale di Monreale
  • Passeggiate nel paese di Monreale per godervi i loro splendidi punti panoramici.

3 giorni a Palermo

Durante gli ultimi 2 giorni, avrete avuto l’opportunità di vedere tantissime cose della città di Palermo. In 3 giorni a Palermo, avrete anche il tempo di:

  • Visitare le Catacombe dei Cappuccini di Palermo, per vivere un’esperienza insolita (e piuttosto inquietante!)
  • Visitare il Palazzo Mirto per fare un’immersione nello stile di vita di una famiglia nobile del XVIII secolo
  • Fare una pausa pranzo
  • Godervi un pomeriggio di relax sulla spiaggia di Mondello: potrete fare un pisolino sulla spiaggia, nuotare nelle sue acque calde e cristalline, gustarvi un gelato…

Dove dormire a Palermo

  • A casa di Amici: Situato ad 1km dalla cattedrale, questo ostello della gioventù offre posti letto in un dormitorio a partire da 20€, colazione inclusa. I punti forti sono: la sua posizione centrale, la terrazza, il fatto che sia super pulito, i letti comodi e le aree comuni.
  • Due Passi: B&B situato a 500 metri dal Teatro Massimo. Camera doppia moderna e luminosa a partire da 63€ a notte, colazione inclusa. I punti forti sono: il vicinato davvero gradevole, B&B ben posizionato, la calda accoglienza e la disponibilità dei padroni di casa, il posto tranquillo e l’ottima colazione. Questo hotel offre il meglio in termini di rapporto qualità-prezzo a Palermo con un prezzo sotto i 100€!
  • Alma Hôtel: Situato a 450 metri dal Teatro Massimo ed a 1.5 km dalla Cattedrale di Palermo. Camera doppia molto moderna ed elegante a partire da 130€, colazione inclusa. Ciò che mi è piaciuto: proprietari adorabili che danno tanti buoni consigli, la qualità delle camere e, sicuramente, l’eccezionale colazione a base di torte fatte in casa.
  • Porta Di CastroSituato nel cuore del centro storico di Palermo, a soli 5 minuti a piedi dalla Cattedrale di Palermo. Meravigliosa camera doppia a partire da 150€ a notte, colazione inclusa. Ciò che mi è piaciuto: La sua posizione perfetta, il design dell’hotel, la grandiosa colazione ed il personale molto amichevole. L’hotel migliore per un soggiorno di lusso a Palermo!

villa-Giulia-Palermo

Dove mangiare a Palermo

  • Lo Scrigno dei Sapori: Situato in Piazza Principe di Camporeale, a 150 metri dal Palazzo della Zisa. Abbondante ed ottima cucina tipica siciliana. Prodotti freschi e pesca del giorno. Ottimo rapporto qualità-prezzo. L’ingresso e l’interno non sono proprio un granché, ma il ristorante nasconde un grazioso giardino interno. Perfetto per passare una piacevole serata.
  • Torquemada: Situato in Via Pignatelli Aragona, a 200 metri dal Museo Archeologico Regionale. Questo ristorante offre una vasta gamma di piatti, dalle pizze alla pasta e al pesce. Tutti i piatti offerti sono eccellenti e generosi ad un prezzo veramente ragionevole, offerti con un limoncello in regalo. Si noti che il luogo è abbastanza rumoroso, essendo spesso molto affollato.
  • Al fondaco del conte: Situato nel centro storico di Palermo, in Piazza Conte Federico. Un piccolo ristorantino tranquillo che offre una cucina delicata e raffinata. Gli antipasti sono offerti dalla casa, i piatti sono gustosi e realizzati con prodotti di qualità ed i loro dessert sono davvero originali. Tutto questo ad un prezzo molto ragionevole. Posso veramente dargli 5 stelle!

Mappa Turistica di Palermo

Per aiutarvi ad avere una visione migliore della città, ho realizzato una mappa turistica con tutti i luoghi di cui ho parlato in questa guida turistica sulle 15 migliori di cose da fare a Palermo. Potete visualizzare la legenda della mappa facendo clic sul pulsante con la piccola freccia, nell’angolo in alto a sinistra.

E a voi, cosa è piaciuto di più del vostro soggiorno a Palermo?

Guide di viaggio per la Sicilia:

Stai per visitare la Sicilia? Questi articoli possono aiutarti!

Esplora tutti i miei articoli sulla Sicilia: Tutti gli articoli che possono aiutarti durante il tuo viaggio in Sicilia si trovano qui.

Usi Pinterest? Ecco l’immagine per pin!

Visitare Palermo
Visitare Palermo: Le Migliori 15 luoghi di interesse

 

Visitare Palermo: 15 cose da fare e vedere
5 (100%) 11 votes

Creatore del blog Voyage Tips, amante dei viaggi e della fotografia.

Leave A Reply