Cosa visitare in Sardegna: Le migliori 25 cose da fare e vedere

0

Cosa vedere in Sardegna: le migliori cose da fare e posti da visitare

Avete in mente di visitare la Sardegna durante il vostro prossimo viaggio? Desiderate saperne di più sui cose da fare e vedere?

Allora siete nel posto giusto!

Per aiutarvi a pianificare il vostro viaggio, ho preparato per voi questa guida delle 25 cose da vedere in Sardegna, con tutte le attrazioni più interessanti dell’isola.

Visiterete Cagliari, la Costa Smeralda, il Golfo di Orosei, Alghero e tantissimi altri luoghi meravigliosi da scoprire durante le vostre vacanze in Sardegna.

Quindi, cosa vedere in Sardegna? Quali sono i migliori posti da visitare?

Scopriamolo insieme!

Visitare Sardegna: I piú importanti luoghi di interesse

1. Cagliari

Iniziamo questa guida sulla Sardegna con Cagliari, il capoluogo.

Sebbene la parte moderna della città non sia molto interessante, il centro storico merita comunque di essere visitato.

Se state visitando la Sardegna, è probabile che inizierete o concluderete il vostro viaggio con l’aeroporto di Cagliari, quindi perché non rimanere un po’ nei dintorni per fare una passeggiata nel centro storico.

Ecco i migliori posti da visitare a Cagliari:

  • Il Castello: un tradizionale quartiere alto presso il quale si trovano la maggior parte delle attrazioni turistiche
  • La Cattedrale di Cagliari: dovreste potrete dare un’occhiata alle cappelle aragonesi e alla cripta dei martiri
  • Il Palazzo di Città: situato nei pressi della cattedrale, questo piccolo museo espone dipinti e vestiari sardi
  • Il Museo Archeologico Nazionale e la sua collezione di oggetti e manufatti della civiltà nuragica. È uno dei principali musei della Sardegna
  • Il Bastione di San Remo e la terrazza Umberto I con la sua incredibile vista su Cagliari
  • Il Mercato di San Benedetto nel quale provare tutte le prelibatezze sarde
  • La Spiaggia del Poetto: questa spiaggia lunga 7 km è una delle più lunghe d’Italia ed è la più vicina al centro della città.

Desiderate sapere cosa vedere a Cagliari? Date uno sguardo al mio articolo dettagliato: Le 10 cose da vedere a Cagliari

Cagliari
Cagliari, capoluogo della Sardegna

2. La strada panoramica SP71 da Porto Teulada a Chia

Un altro dei posti da visitare in Sardegna è la strada panoramica da Porto Teulada a Chia.

La strada SP71 è una delle più belle dell’isola.

Si estende lungo la costa sud-orientale e regala delle viste panoramiche davvero incredibili. Chiamata anche Strada Panoramica della Costa del Sud, la strada passa da diverse spiagge con acqua cristallina.

Ce ne sono tantissime, basta sceglierne una e fare un tuffo!

Ecco l’elenco dei miei posti preferiti lungo questa strada:

  • La Spiaggia di Cala Piscinni, potete parcheggiare proprio accanto all’ingresso, assolutamente adatta ai bambini!
  • La spiaggia di Torre di Pixinni è una spiaggia di ciottoli nonché una delle mie preferite durante il mio viaggio in Sardegna. Eravamo totalmente soli quando ci siamo andati!
  • La spiaggia di Tuerredda e le sue acque turchesi
  • La spiaggia di Su Giudeu è così enorme che troverete sempre un posto libero
  • La spiaggia di Cipolla è un’altra bella spiaggia sabbiosa con splendide formazioni rocciose intorno e acqua super limpida. È la mia spiaggia preferita sulla Strada Panoramica!
  • Il faro di Capo Spartivento: bisogna prendere il sentiero da Cala Cipolla per arrivarci. La vista su tutta la costa è davvero incredibile!
SP71 strada panoramica Sardegna
La splendida strada SP71, in Sardegna

3. Isola di Sant’Antioco

Se state cercando i migliori luoghi da visitare nel Sud della Sardegna, allora dovreste fermarvi sull’isola di Sant’Antioco. È la quarta isola più grande d’Italia dopo la Sicilia, la Sardegna, e l’Isola di Elba.

L’isola è collegata alla terraferma da un ponte, quindi non sarà necessario prendere un traghetto per arrivarci.

Cosa vedere a Sant’Antioco, in Sardegna:

  • La città di Sant’Antioco: la città principale dell’isola. Potrete passeggiare nel porto e sul lungomare, visitare la basilica di Sant’Antioco, andare al museo archeologico, a Forte Su Piso o persino al Villagio Ipogeo e vedere le case troglodite
  • Maladroxia, una piccola città balneare con molti hotel e ristoranti
  • La Spiaggia di Coa Quaddus, non sorvegliata con una bella vista su Torre Canai
  • Spiaggia Cala Sapone: piccola spiaggia con diversi bar e ristoranti intorno. Potete anche noleggiare pedalò e kayak
  • Spiaggia di Cala Lunga: la spiaggia più bella di Sant’Antico! Una grande spiaggia di sabbia con acque cristalline poco profonde

I Consigli di Voyage Tips
Salite sul sentiero situato sul lato sinistro di Cala Lunga per avere una splendida vista sulla spiaggia
Sant Antioco cala Lunga
Vista panoramica di Cala Lunga sull’isola di Sant’Antioco

4. Isola di San Pietro

Proprio accanto a Sant’Antioco, San Pietro è un altro posto che vale la pena visitare durante le vostre vacanze in Sardegna.

Cosa vedere nell’isola di San Pietro:

  • Carloforte: dove si trovano la maggior parte degli hotel, negozi, ristoranti e caffetterie. Non c’è molto da vedere, ma diventa molto vivace alla fine della giornata, quindi fermatevi e godetevi un drink!
  • La Spiaggia di Bobba: una spiaggia alla moda a San Pietro. C’è un grande parcheggio, un bar ed è possibile noleggiare un kayak. Se desiderate scattare delle fantastiche foto delle formazioni rocciose circostanti, fate una passeggiata sul sentiero sul lato destro.
  • La Costa di Conca: da lì avrete una bella vista sulle scogliere
  • La Spiagga Spalmatore (la spiaggia di Caletta), la spiaggia più famosa
  • Capo Sandalo, sicuramente il posto più bello dell’isola! Da lì si ha una visuale a 180° sui dintorni.

I Consigli di Voyage Tips

Per andare a San Pietro da Sant’Antioco, prendere il traghetto in partenza da Calasseta.

Ce n’è uno ogni ora e un viaggio ha una durata di 30 minuti.

I biglietti hanno un prezzo di circa 35€ per 2 persone + 1 veicolo.

Non è necessario prenotare in anticipo, arrivate presto e prendete i vostri biglietti direttamente lì.

Capo Sandalo - Isola di San Pietro
Capo Sandalo – Isola di San Pietro

5. I nuraghi

Durante il vostro viaggio in Sardegna, dovete andare a vedere almeno un nuraghe, sono ovunque sull’isola!

Ma prima di tutto, cosa è un nuraghe?

Se non ne avete mai sentito parlare, non preoccupatevi: anch’io non sapevo cosa fossero prima di andare in Sardegna.

Praticamente i nuraghi sono delle strutture rupestri risalenti all’età del bronzo e alla civiltà nuragica. Non si sa esattamente a cosa servissero, ma gli studi affermano che venivano utilizzati come torri di osservazione e per rituali sacri.

Inizialmente erano costituiti da una semplice torre, ma alcuni nuraghi si trasformarono in complessi di torri multiple fortificate.

Il più visitato di tutta la Sardegna è il nuraghe di Su Nuraxi. È un grande complesso situato a Barumini e l’unico elencato come Sito Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

È costituito da una torre centrale con un bastione, 4 torri laterali, un cortile e un pozzo. Fortificazioni e altre torri sono state aggiunte nel tempo. Un piccolo villaggio nuragico con circa 50 case venne costruito attorno ad esso.

Sono disponibili solamente visite guidate.

Altri nuraghi degni di nota sono il nuraghe Arrubiu, Di Palmavera e Santu Antine.

Nuraghe
Un nuraghe, un sito archeologico in Sardegna

6. La Costa Iglesiente

Cosa visitare in Sardegna? La Costa Iglesiente è sicuramente un altro luogo da non mancare assolutamente durante il vostro viaggio.

La strada costiera SP 83 lungo l’Iglesiente è molto nota per i suoi panorami mozzafiato sul mare e sulle montagne.

Attraversa anche delle antiche città minerarie, una caratteristica importante di questa parte della Sardegna. Questa zona infatti deteneva la maggior parte delle risorse dell’isola come il piombo e l’argento.

Oggi questa zona montuosa è caratterizzata da paesaggi selvatici e preservati.

Ecco tutte le attrazioni da non mancare lungo la costa dell’Iglesiente, in Sardegna:

  • La spiaggia di Fontanamare: una lunga spiaggia di sabbia molto nota tra i surfisti
  • Lo Scoglio Pan di Zucchero che prende il nome da quello che si trova a Rio de Janeiro, in Brasile. Con un’altezza di 133 metri, è uno dei più alti faraglioni della Sardegna.
  • Nebida e il suo belvedere sul Pan di Zucchero
  • Masua e la sua spiaggia, la vista panoramica sul Pan di Zucchero da lì è davvero bellissima
  • La miniera di Porto Flavia: la scogliera è stata scavata per quasi 600 metri per consentire il trasporto di minerali. Potete visitarla solamente con una visita guidata, ma deve essere prenotata presso l’ufficio turistico di Iglesias.
  • Cala Domestica, una piccola spiaggia circondata da scogliere calcaree
  • Buggerru, un ex villaggio minerario
  • Portixeddu, una spiaggia sabbiosa lunga 3 km circondata da alberi di pino
porto Flavia Iglesiente Sardegna
Porto Flavia, lungo la costa dell’Iglesiente, in Sardegna

7. Tharros e la penisola del Sinis

Continuiamo il nostro viaggio in Sardegna recandoci nella penisola del Sinis.

Quest’area si trova nella parte centro-occidentale della Sardegna, vicino al Golfo di Oristano. Troverete qui una serie di spiagge tra le più belle della Sardegna, le più famose delle quali sono indubbiamente Is Aruttas e Putzu Idu.

La penisola ospita anche un importante sito archeologico sardo: il sito archeologico di Tharros.

Questa antica stazione commerciale venne fondata dai Fenici e divenne rapidamente un importante centro commerciale, grazie alla sua posizione strategica.

Cadde completamente in stato di abbandono nel 1070 e al giorno d’oggi rimangono solamente le rovine.

Il sito è aperto tutti i giorni e il biglietto d’ingresso ha un prezzo di 5€.

I Consigli di Voyage Tips

Subito dopo Tharros, potrete fare una bella passeggiata a Capo San Marco.

Salite sulla torre di San Giovanni per godere di una vista panoramica sul sito archeologico e sulle spiagge circostanti. Il panorama è veramente incredibile!

Tharros Sinis penisola
Una bella passeggiata sulla penisola del Sinis

8. Oristano

Un altro splendido posto da visitare durante il vostro viaggio in Sardegna è sicuramente la città di Oristano, nella parte occidentale dell’isola.

Oristano è una città veramente piacevole, perfetta per fare una passeggiata di un’oretta nel centro storico. È molto piccolo ma è adorabile e troverete diversi ristoranti e caffè. C’è anche una strada commerciale per fare shopping.

Visitare Oristano, in Sardegna:

  • Iniziate recandovi in Piazza del Duomo e ammirate la Cattedrale di Santa Maria Assunta
  • Continuate con la Chiesa di San Francesco
  • Recatevi dunque in Piazza Eleonora d’Arborea. Rende omaggio al giudice di Oristano, che ha redatto la Carta de Logu, noto per essere uno dei primi codici civili in Europa.
  • Concludete la vostra visita con Piazza Roma dove si trova la Torre di Mariano II. Durante il periodo medievale, Oristano fu una città fortificata, e questa è una delle 2 torri rimaste.

I Consigli di Voyage Tips

Non andate via da Oristano senza aver preso un gelato da Barbagelato, situato in Piazza Rima.

Consentitemi di arrivare subito al punto: è sicuramente il miglior gelato che ho avuto modo di assaggiare in Sardegna, e probabilmente è anche il migliore che abbia mai mangiato in vita mia!

Sono così deliziosi, in particolare i sapori Veleno e Dolce Latte!

Oristano Sardegna
La Piazza principale di Oristano – Sardegna

9. Bosa

Se vi state chiedendo cosa fare in Sardegna, allora dovreste visitare Bosa, un’incantevole cittadina Sarda.

Bosa è una graziosa cittadina con case color pastello, situata accanto ad un fiume. Con il suo castello su per la collina, è secondo me uno dei borghi più belli della Sardegna.

Il miglior punto panoramico per scattare una foto di Bosa si trova sulla strada, pochi minuti prima di entrare in città.

Ecco le principali attrazioni turistiche di Bosa:

  • Il ponte Vecchio per accedere al centro storico
  • Corso Vittorio Emanuele, il viale principale della città, con molti ristoranti e negozi di souvenir
  • La Cattedrale di Bosa
  • Il Museo Casa Deriu per vedere alcune opere in pizzo e ricami – Molto popolari a Bosa
  • Il Castello di Serravalle: con una vista su tutta la città, dovreste assolutamente venire qui per godervi la vista sul mare e sulle montagne. È inoltre possibile visitare il castello, famoso principalmente per la sua cappella e per gli antichi affreschi.

A pochi chilometri da Bosa troverete anche la località costiera di Bosa Marina.

Il posto non è un granché, quindi se desiderate fare una pausa in spiaggia dopo aver visitato Bosa, dovreste andare piuttosto verso le spiagge situate a nord della città, come la spiaggia di Compultittu o de S’abba Drucche.

Bosa Sardegna
Vista di Bosa e del castello

10. Isola dell’Asinara

Durante il vostro viaggio in Sardegna, che ne direste di visitare l’isola dell’Asinara?

Situata sulla punta nord-occidentale dell’isola, il luogo ha una storia piuttosto singolare: dalla Prima guerra mondiale fino al dicembre del 1997, ha ospitato dei prigionieri di guerra e persino dei prigionieri di mafia!

Nel 1997 la prigione venne chiusa e l’isola dell’Asinara divenne un Parco Nazionale, grazie alla sua ricca flora (con molte specie endemiche) e alla fauna.

Al giorno d’oggi, le auto non sono ammesse sull’isola dell’Asinara, tranne, ovviamente, per le escursioni turistiche.

Per visitare l’isola, dovete prima prendere un’imbarcazione a Stintino.

Il viaggio ha una durata di circa 30 minuti e di solito c’è solo una partenza al giorno, intorno alle 9:00. Dovete assolutamente prenotarla in anticipo!

Ci sono 3 modi per scoprire l’isola:

Potete fare un tour in jeep con una guida, salire sul mini-treno turistico o noleggiare una bicicletta (l’unico modo per visitare l’isola in autonomia). Tutto viene prenotato in maniera molto rapida, quindi non dimenticate di prenotare la vostra escursione in anticipo.

In ogni caso, siate puntuali! Perché se perderete la vostra imbarcazione, non ci sarà altra soluzione per arrivarci (o per tornare in Sardegna – a meno che non desideriate dormire in una prigione, non è così? 😅)

Una volta sull’isola, potrete visitare la prigione, fare un picnic in una baia e vedere i famosi asinelli nani albini di Asinara.

Essendo un’area protetta, non potrete farvi un bagno qui. Nuotare infatti è proibito nella maggior parte delle spiagge.

Faro di Punta Scorno Asinara
Il faro di Punta Scorno – Asinara

11. Alghero

Alghero è un’altra città che merita di essere visitata durante le vostre vacanze in Sardegna.

Situata sulla costa nord-occidentale, la città è famosa per il suo centro storico e per i suoi vicoli lastricati, pieni di monumenti da visitare.

Di sicuro, Alghero è una città molto bella, ma ad essere onesti, è anche molto turistica!

Troverete negozi di articoli da regalo, ristoranti e caffetterie ovunque. Ci sono anche molti negozi che vendono gioielli in corallo, la specialità della regione.

Quindi, cosa vedere ad Alghero, in Sardegna?

  • Fate una passeggiata sui bastioni, sono stati recentemente restaurati, quindi sono davvero in splendida forma
  • Passeggiate nel centro storico e tra le sue stradine
  • Andate a fare una passeggiata sul lungomare
  • Scoprite la cattedrale di Alghero
  • Salite sul campanile della cattedrale e godetevi il ​​panorama
  • Godetevi un drink a Piazza Civica, la piazza principale di Alghero
  • Visitate il Museo del Corallo, per scoprire l’artigianato locale
  • Prenotate un tour alle grotte di Nettuno (maggiori dettagli di seguito)

Per ulteriori informazioni su Alghero, potete leggere il mio articolo dettagliato sulla città: Le 6 cose da vedere ad Alghero

E se avete scelto Alghero come base durante le vostre vacanze in Sardegna, dovreste assolutamente leggere il mio itinerario per visitare Alghero e suoi dintorni in una settimana:  Nord Ovest della Sardegna in una settimana 

I Consigli di Voyage Tips
Parcheggiate la vostra auto in uno dei parcheggi vicino al mare, prima di arrivare nel centro storico.
Alghero, in Sardinia
Alghero, in Sardegna

12. Le grotte di Nettuno

Le grotte di Nettuno sono un altro dei luoghi da visitare in Sardegna durante il vostro viaggio.

Situate vicino ad Alghero, ci sono diversi modi per raggiungere le grotte di Nettuno:

  • In barca da Alghero. La barca vi lascerà all’ingresso e vi verrà a prendere dopo la vostra visita. È necessario prenotare i biglietti in anticipo.
  • In barca dal molo di Porto Conte, l’ultimo villaggio prima delle grotte.
  • A piedi! Dovrete attraversare i 654 gradini scavati nella scogliera, sono abbastanza impressionanti. Non dimenticate che dovrete anche risalirli più tardi! È l’opzione più estenuante, ma in un certo senso è la più “sicura”: quando il mare è un po’ agitato, le barche non possono far sbarcare i passeggeri e devono far ritorno al porto.

Le grotte sono lunghe 4 km ma solo una parte di queste è aperta al pubblico. Durante la vostra visita, vedrete numerose stalattiti e stalagmiti e persino un lago interno.

Sono disponibili solamente visite guidate, che iniziano ogni ora dalle 9:00 alle 19:00. Quindi tenete presente che se arriverete alla grotta alle 09:10, dovrete attendere il tour delle 10:00.

Il tour ha una durata di circa 45 minuti e ha un prezzo di 13€ a persona (7€ per i bambini).

I Consigli di Voyage Tips

Se non desiderate fare il tour guidato delle grotte perché pensate che sia troppo costoso o che ci sia troppa folla, dovreste comunque scendere lì a piedi.

Potrete dare un’occhiata ad una delle sale della caverna e scattare qualche foto prima di risalire!

grotte di Nettuno
Ingresso delle grotte di Nettuno

13. Castelsardo

Non sapete cosa visitare in Sardegna?

Castelsardo, un delizioso borgo medievale situato nella provincia di Sassari è un’ottima scelta per una sosta di poche ore.

E se dico borgo medievale, dico… castelli e bastioni! Castelsardo non vi deluderà assolutamente.

Potete fare una bella passeggiata nel villaggio, scoprire la cattedrale, il campanile, la chiesa di Santa Maria e il castello. Troverete all’interno un museo dedicato al famoso artigianato locale: il vimini. 

Potrete anche vedere per strada alcune vecchie signore che praticano ancora quest’arte. Saranno felici di darvi una dimostrazione!

Castelsardo è una fermata molto popolare durante i tour, quindi troverete anche i soliti negozi di articoli da regalo e i negozi di artigianato locale, insieme a molti bar e ristoranti. Concedetevi circa 1 o 2 ore per l’intera visita.

A proposito di Castelsardo, non dimenticatevi anche di fare una sosta alla Roccia dell’Elefante che si trova nelle vicinanze.

Come suggerisce il nome, questa roccia, la più famosa della Sardegna, ha la forma di un elefante. Ci sono anche due tombe neolitiche al suo interno.

Dovete assolutamente fermarvi qui per scattare qualche foto!

Castelsardo
Castelsardo, in Sardegna

14. Costa Paradiso

Non posso parlare dei migliori posti da visitare in Sardegna senza menzionare la Costa Paradiso, una splendida costa con molte insenature. È davvero un posto che dovreste visitare durante il vostro viaggio in Sardegna.

Solitamente, sulla strada per la costa e il villaggio, dovrete attraversare una strada recintata con una guardia. Dico “solitamente” perché, quando siamo andati lì, il cancello era aperto e non c’era nessuna guardia in vista.

Successivamente, la strada scende verso il mare e attraversa molte case vacanza più o meno nascoste nella natura circostante.

Anche se nel complesso sembrerà tutto molto bello, non ci metterete molto a capire che siete giunti nella parte super turistica della Sardegna, con le sue grandi località turistiche a prezzi assurdi.

In un certo senso è il corrispettivo della Costa Azzurra della Sardegna!

La baia più famosa della Costa Paradiso è Li Cossi. Potete arrivarci seguendo un percorso molto bello (e facile) lungo circa 10 minuti a piedi dal parcheggio.

La baia è splendida ma piuttosto piccola, quindi è sempre un po’ affollata. Ha senso dato che ci sono un sacco di case nelle sue vicinanze.

Sulla spiaggia, troverete un bar e potrete anche noleggiare dei pedalò e dei kayak.

Dovreste veramente prendere in considerazione di fare questo tipo di attività lì: con la roccia di granito rosa e l’acqua turchese, il paesaggio è veramente splendido!

Costa Paradiso
Costa Paradiso, in Sardegna

15. Capo Testa

Capo Testa è stato uno dei miei posti preferiti durante il mio viaggio in Sardegna.

Capo Testa venne utilizzato in epoca romana per il trasporto del granito ed è adesso un lungo tratto di gigantesche formazioni rocciose dalle forme spettacolari! Questo fenomeno è dovuto all’erosione in questa zona situata vicina al mare.

È veramente un posto fantastico, potrete camminare intorno al sito secondo i vostri ritmi e scattare delle foto di tutte queste rocce giganti.

Troverete anche alcune splendide spiagge a Capo Testa:

  • La Spiaggia di Zia Culumba con le sue grandi rocce e l’acqua cristallina
  • Cala Spinosa, acqua turchese e meravigliose formazioni rocciose!
  • Cala Francese, accessibile tramite un sentiero dal faro di Capo Testa
  • Spiaggia di Ponente spiaggia di Rena di Levante, 2 grandi spiagge di sabbia fine.
Capo Testa
Capo Testa, in Sardegna

16. Isola della Maddalena

L’isola della Maddalena è sicuramente uno dei migliori luoghi da visitare in Sardegna.

L’isola fa parte del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, composto da 7 isole.

Le 2 più grandi, La Maddalena e La Caprera (troverete maggiori informazioni un po’ più in basso), sono le uniche due che potete visitare in auto. Le altre isole minori possono essere esplorate solamente in barca.

Per arrivare all’isola di La Maddalena, ci sono traghetti in partenza da Palau.

Il viaggio ha una durata di circa 20 minuti e ha un prezzo di 40€ andata e ritorno per 2 persone e un’auto. Troverete diverse compagnie che offrono giornalmente questo viaggio.

L’attrazione principale di La Maddalena sono senza dubbio le spiagge. Non ci sono città o villaggi specifici da visitare.

Dovreste noleggiare un’auto e guidare lungo la strada panoramica che gira intorno all’isola per godervi il ​​panorama. Ovviamente dovreste fare delle pause in spiaggia ogni volta che ne avrete voglia.

Ecco i posti migliori in cui fare un tuffo sull’isola di La Maddalena: 

  • Bassa Trinità: sabbia bianca e acqua limpida vi attendono. È anche una spiaggia molto popolare quindi spesso troverete molta gente
  • La Spiaggia di Monte di Rena: una grande spiaggia sabbiosa, anch’essa piuttosto popolare
  • La Spiaggia del Cardellino: una spiaggia piuttosto tranquilla situata subito dopo il Monte di Rena. È un bel posto per godervi il mare in Sardegna
  • La spiaggia di Spalmatore, una delle più turistiche dell’Isola
  • La spiaggia Testa del Polpo o Capocchia du Purpu. Dovete fermarti qui, secondo me è la migliore spiaggia di La Maddalena. Acque turchesi poco profonde, grandi scogli, sembra proprio di essere alle Seychelles!

Se desiderate visitare anche le altre isole accessibili solamente in barca (come Budelli o Spargi), dovreste prenotare adesso la vostra gita di un giorno (clicca qui).

Questa gita di un’intera giornata vi porterà in giro per le isole con numerose pause in spiaggia e visite. Il pranzo è incluso.

Per maggiori dettagli su La Maddalena, dovreste leggere il mio articolo: Come visitare l’arcipelago della Maddalena?

I Consigli di Voyage Tips

Durante il vostro viaggio in barca da Palau per raggiungere La Maddalena, potrete vedere in lontananza alla vostra sinistra la famosa Roccia dell’Orso, una roccia a forma di orso.

È possibile visitare il sito, ma dovrete pagare sia per il parcheggio che per l’ingresso al sito, solamente per vedere una roccia.

La vista dalla barca è incredibile, quindi non dimenticate di scattare qualche foto!

Isola di La Maddalena
Isola di La Maddalena

17. Isola di La Caprera

La Caprera è la seconda isola più grande dell’arcipelago di La Maddalena. È veramente facile arrivarci, dovrete solamente attraversare il ponte collegato alla sua isola vicina, La Maddalena.

Anche qui troverete molte spiagge meravigliose:

  • Cala Serena: facilmente raggiungibile a piedi (a 10 minuti dalla spiaggia di Garibaldi) è, a mio modesto parere, la spiaggia più bella di La Caprera
  • Cala Caprarese: situata sulla foce di un fiume, sembra di essere in un piccolo fiordo
  • Cala Napoletana: la spiaggia più famosa, con molte barche ormeggiate vicino
  • Le spiagge isolate: Cala Brigantina e Cala Coticcio. Dovrete camminare un po’ per raggiungerle.

Dopo la spiaggia, recatevi al punto panoramico della torre di Teialone. Una scala vi condurrà al punto più alto dell’isola, a 212 metri sul livello del mare.

Ovviamente, non dimenticatevi di andare a visitare la casa di Giuseppe Garibaldi, il Compendio Garibaldino.

Potreste non esserne a conoscenza, ma il patriota italiano ha acquistato l’isola e l’ha fatta diventare la sua casa quando si è ritirato. Oggi potete fare una visita guidata nella sua casa.

Il modo migliore per concludere la vostra visita a La Caprera è andare presso la Batteria Poggio Rasu Superiore.

Questa antica batteria militare offre la visuale più bella di tutta l’isola e dei suoi dintorni. Potrete anche avvistare alcune capre selvatiche!

Troverete maggiori informazioni su come visitare l’isola di Caprera nel mio articolo: Le migliori cose da fare nell’arcipelago della Maddalena. 

I Consigli di Voyage Tips

Durante la vostra pausa pranzo sull’isola di Caprera, dovete recarvi a “I Mille”.

Questo chiosco è in una posizione perfetta, troverete ombra a volontà, tavoli e amache. I loro panini, fatti con formaggio locale e salumi sono grandi e deliziosi!

Caprera
Isola di Caprera

18. Costa Smeralda e Porto Cervo

La Costa Smeralda è un luogo molto famoso della Sardegna tra il jet set e le altre persone ricche.

È veramente il posto perfetto in cui essere visti insieme a tutti gli altri miliardari con i loro yacht.

Il porto di Porto Cervo, la “capitale” della Costa Smeralda, è pieno di barche di lusso. Troverete anche diverse boutique di lusso, perfette per acquistare l’ultima borsa alla moda. Alcune celebrità come Harrison Ford o Sting possiedono grandi proprietà in questo luogo.

Le spiagge intorno a Porto Cervo godono della stessa atmosfera: nessun parcheggio gratuito, la maggior parte delle spiagge sono private con lettini ovunque. Ad ogni modo, sono comunque davvero molto belle. Basta non andarci se desiderate stare da soli 😋.

Posti dove fare un bagno nella Costa Smeralda:

    • La spiaggia del Pevero, situata a 3 km da Porto Cervo, questa spiaggia è molto popolare e spesso affollata. Quando siamo stati lì, abbiamo persino visto uno yacht lungo 100 metri nella baia
    • La spiaggia del Principe: un’altra spiaggia molto popolare (e molto bella)
    • La spiaggia di Romazzino
  • La spiaggia di Capriccioli
  • La spiaggia di Ruja: una spiaggia privata di lusso e ben attrezzata.

Se avete intenzione di visitare la Costa Smeralda durante il vostro viaggio in Sardegna, dovreste leggere la mia guida dettagliata sulla Costa Smeralda: Cosa vedere nella Costa Smeralda?

I Consigli di Voyage Tips

Fu l’Aga Khan a decidere di acquistare quella terra nel 1962 e di creare il consorzio della Costa Smeralda.

Il suo obiettivo era trasformare questa zona in una rinomata località di villeggiatura.

Direi che il suo piano sia ben riuscito!

Spiaggia del Principe Costa Smeralda
Spiaggia del Principe, sulla Costa Smeralda

19. Orgosolo

Durante le vostre vacanze in Sardegna, potete anche scoprire degli splendidi villaggi di montagna come Orgosolo.

Orgosolo è famosa per i suoi “murales”, degli affreschi dipinti direttamente sulle facciate delle case.

La maggior parte di questi contiene qualche genere di messaggio politico o sono legati a grandi eventi internazionali come ad esempio l’11 settembre. Ci sono più di 200 murales a Orgosolo.

La maggior parte di questi affreschi si trovano lungo Corso Repubblica e presso le strade adiacenti.

Se desiderate conoscere la storia dietro questi murales, dovreste noleggiare un’audioguida con una mappa (5€/persona), o prendere solamente la mappa per 3€ se preferite.

Ovviamente potrete anche scegliere semplicemente di vagare per le strade gratuitamente!

Questo posto è piuttosto popolare, quindi troverete diversi negozi turistici che vendono prodotti correlati ai murales: tappetini per il mouse, sottobicchieri, magliette e persino cartoline.

Orgosolo
Murales ad Orgosolo

20. Il Golfo di Orosei

Le principali attrazioni turistiche nel Golfo di Orosei sono le crociere che vi porteranno in alcune insenature che sono accessibili solamente in barca.

La maggior parte delle imbarcazioni parte da Cala Gonone, una piccola città costiera.

Ci sono diverse agenzie di crociere tra cui poter scegliere, che si trovano nel centro della città e sul molo. Nel complesso, offrono tutte lo stesso tipo di viaggio, allo stesso prezzo.

Tuttavia, dato che questo luogo è molto famoso, dovreste prendere in considerazione di prenotare la vostra crociera con almeno un giorno di anticipo. 

Ci sono 3 modi per scoprire il Golfo di Orosei in barca: 

  • Una crociera in barca a vela: è un tour di un’intera giornata, circa 90€ a persona, incluso il pranzo e una serie di pause sulla spiaggia.
  • Una crociera zodiac con uno skipper alla guida della barca. Farete una serie di tappe nelle calette e ha un prezzo di circa 40€ a persona. Partenza alle 9:30 e ritorno alle 17:30.
  • Noleggiare uno zodiac che potete guidarne uno in autonomia anche senza patente nautica. Ha un prezzo di circa 120€ per l’imbarcazione e il carburante. È l’opzione che ho scelto durante il mio viaggio in Sardegna, poiché non sono un grande fan dei programmi rigorosi. Preferisco andare dove voglio, quando voglio! Se portate con voi almeno 4 persone, sarà ancora più economico di una crociera. Inoltre, guidare una barca è super divertente (e anche non troppo complicato).

Qualunque sia la vostra scelta, ecco le migliori insenature del Golfo di Orosei:

  • Cala Luna
  • Cala Sisine
  • Cala Biriola
  • Cala Mariolu
  • Cala Gabbiani
  • Cala Goloritzé

Questa crociera è una delle migliori attività che potete fare durante le vostre vacanze in Sardegna!

Per ulteriori informazioni, date un’occhiata al mio articolo dettagliato: Come visitare il Golfo di Orosei e Supramonte.

Golfo di Orosei
Gita in barca nel Golfo di Orosei

21. Grotte del Bue Marino

Situate nel Golfo di Orosei, non lontane dalle insenature, le grotte del Bue Marino sono un importante luogo di interesse in questa parte della Sardegna.

Prendono il nome dalla foca monaca, chiamata anche “bue marino” in italiano. Queste grotte furono il loro ultimo rifugio prima che si estinguessero.

Potete recarvi lì in barca, e le partenze avvengono solamente da Cala Gonone.

Sono disponibili solamente 2 tipi di tour per visitare le grotte:

  • Una crociera di un’intera giornata con soste presso le calette e la grotta (40€ + 9€ di ingresso per la grotta)
  • Una navetta per la grotta (circa 25€ andata e ritorno con biglietto d’ingresso incluso per la grotta).

Alcune agenzie turistiche offrono anche una visita alla grotta con una pausa sulla spiaggia a Cala Luna. Dipende da voi, a seconda di quanto pensate di rimanere lì.

Sono disponibili solamente delle visite guidate alle grotte, che iniziano ogni ora e durano circa un’ora. Scoprirete una grande e bellissima grotta calcarea, tra cui la sala dei candelabri e la sala degli specchi.

grotte di Bue Marino
Le grotte di Bue Marino, in Sardegna

22. Gola di Gorropu e la strada statale SS125

Avete voglia di fare delle escursioni durante il vostro viaggio in Sardegna?

Allora dovreste fare un salto alla gola di Gorropu. Questa gola, una delle più profonde d’Europa, è uno dei luoghi escursionistici più belli della Sardegna!

Si trova non lontano dal Golfo di Orosei ed è accessibile tramite la strada Dorgali-Arbatax, chiamata anche SS125. Questa strada panoramica vi permetterà di godere di splendidi panorami sulle montagne lungo il percorso.

Sono presenti diversi punti di partenza per fare delle escursioni nella gola.

  • Uno inizia dal parcheggio situato vicino all’Hotel Silana, km 183 sulla strada SS125.
  • Un altro si trova sul Ponte Sa Barva, a 15 km da Dorgali.

Ad ogni modo, si tratta di un’escursione di almeno 4-5 ore. 

Una volta raggiunto l’ingresso della gola, dovrete pagare 5€ per entrare. Fatto ciò, potrete passeggiare ed esplorare il canyon, con le sue enormi pareti calcaree.

L’ultima parte del canyon (il percorso rosso) è consentita solamente se siete in compagnia di una guida. Indossate scarpe comode e portate con voi molta acqua!

Per il ritorno, se siete troppo stanchi, potrete salire su una jeep che vi riporterà al parcheggio per circa 15€.

Ricordate però che ci vorrà circa un’ora a piedi per raggiungere le jeep.

La strada panoramica SS125, in Sardegna
La strada panoramica SS125, in Sardegna

23. Le Spiagge della Sardegna

Sardegna: dove andare per vedere delle splendide spiagge?

La risposta è semplice: ovunque!

Infatti, quando siete in Sardegna, potete fare una pausa in qualunque momento desideriate e non vi ci vorrà molto per trovare la spiaggia perfetta per voi. Dalle piccole insenature isolate alle lunghe spiagge sabbiose piene di lettini, troverete qualunque cosa per tutti i gusti.

Ho già citato molte spiagge in questo articolo, quindi ecco un riassunto delle spiagge più belle e popolari della Sardegna:

  • La spiaggia di Su Giudeu sulla Costa del Sud
  • La Cala Lunga sull’isola di Sant’Antioco
  • La spiaggia di Pelosa a Stintino
  • La spiaggia di Li Cossi sulla Costa Paradiso
  • La spiaggia di Capocchia du Purpu beach sull’isola di La Maddalena
  • Spiaggia del Principe sulla Costa Smeralda
  • Tutte le spiagge del Golfo di Orosei

Ovviamente ci sono centinaia di altre spiagge in Sardegna, quindi sarebbe impossibile metter su un elenco completo… Ma presto condividerò con voi una guida completa delle migliori spiagge da vedere in Sardegna!

Sardegna spiagge
Ci sono davvero una marea di spiagge in Sardegna!

24. Visitare delle grotte in Sardegna

Siete stanchi delle spiagge e cercate delle attività alternative da svolgere in Sardegna?

Perché non andare a caccia di frescura visitando una grotta?

Oltre alle grotte di Nettuno e alle grotte del Bue Marino di cui ho parlato in precedenza, ci sono altre grotte interessanti da visitare in Sardegna.

Quali grotte visitare in Sardegna?

  • Grotta di Su Marmuri: situata vicino Ulassai e Tortoli, la grotta è lunga 1 km e alta fino a 50 metri. È senza dubbio una delle grotte più incredibili della Sardegna. La visita ha una durata di circa 1 ora e vi permetterà di vedere una serie di formazioni rocciose, alcune davvero sorprendenti. L’ho adorata!
  • Grotta di Ispinigoli: situata nella zona di Dorgali, vicino al Golfo di Orosei. Andateci assolutamente per vedere la gigantesca stalagmite, alta più di 38 metri! Potrete visitarla solamente tramite una visita guidata di 45 minuti.
  • Grotta di Is Zuddas: situata a 6 km da Santadi, è una splendida grotta con incredibili cristalli nell’ultima sala. Impiegherete circa 1h per la visita guidata.
  • Grotta di Su Mannau: situata vicino a Fluminimaggiore. La visita dura 1 ora e avrete modo di vedere diversi laghi al coperto.
  • Grotta di San Giovanni: situata a 4 km da Domusnovas, questa piccola grotta con stalattiti e stalagmiti è visitabile gratuitamente.
grotta di Su Marmuri
La grotta di Su Marmuri

25. Scoprite la cucina Sarda

Se vi state chiedendo cosa fare in Sardegna, dovreste sicuramente mangiare almeno una volta in un agriturismo, è il posto migliore in cui gustare l’autentica cucina sarda!

Un menu tipico da agriturismo include: 

  • Alcuni antipasti: un piatto pieno di formaggio, salumi + verdure arrostite e marinate come melanzane o carciofi.
  • Un primo piatto: di solito un piatto di pasta. Alcune specialità sarde popolari sono gli gnochetti (un tipo di pasta a forma di conchiglia) e i culurgiones (una sorta di ravioli ripieni di formaggio serviti con salsa di pomodoro).
  • Un secondo piatto: può essere carne o pesce, servito con insalata e verdure. Una specialità sarda è il porceddu, un maialino da latte arrosto.
  • Un dessert: le sebadas sono i dessert più comuni. Si tratta di paste sfoglia fritte con ricotta ricoperte di miele. Sono deliziose!
  • Un digestivo: sarà spesso un “mirto”, il più famoso.

I menu di un agriturismo hanno un prezzo fisso, di solito tra i 25€ e i 30€ a persona, bevande incluse (acqua + vino).

Posso garantirvi che sono molto convenienti dato che le porzioni sono decisamente molto generose! Sarà infatti difficile arrivare alla fine del pasto.

culurgiones Sardegna

I culurgiones, un tipico piatto di pasta in Sardegna

E voi, cosa pensate di visitare durante il vostro viaggio in Sardegna?

State per visitare la Sardegna? Questi articoli possono aiutarvi!

Esplora tutti i miei articoli sulla Sardegna: Tutti gli articoli che possono aiutarvi durante il vostro viaggio in Sardegna si trovano qui.

Usate Pinterest? Ecco l’immagine da condividere!

Sardegna cosa fare e visitare
Sardegna: Cosa fare e visitare?
Vincent

Creatore del blog Voyage Tips, amante dei viaggi e della fotografia.

Leave A Reply